Titolo

Gli undicenni e gli alcolici

1 commento (espandi tutti)

Posso rincuorarti Sandro: tutto questo non è avvenuto invano.

Dai controlli svolti dalla polizia municipale, è emerso che i suoi genitori, separati, si trovavano entrambi in vacanza, per cui è è stato contattato lo zio, suo parente più vicino, al quale i vigili hanno affidato la minorenne. «La polizia municipale - ha spiegato De Corato - sta raccogliendo ulteriori elementi e valutando l’ipotesi di segnalare i genitori della ragazza per abbandono di minore alla Procura della Repubblica, presso il Tribunale dei minori. È assurdo che a 14 anni ci si ritrovi a 100 chilometri da casa completamente ubriachi alle 4 del pomeriggio. Ed è solo grazie all’ordinanza del sindaco Moratti che la polizia municipale è potuta intervenire, salvando questa ragazza da incidenti ben peggiori che avrebbero potuto avere luogo visto il suo stato confusionale».

Mi piacerebbe chiedere a De Corato perchè l' eventuale accusa di abbandono di minore andrebbe rivolta ai genitori e non allo zio.Peraltro dissento anche sul fatto contestato: un giro a 100km da casa a 14 anni mi sembra perfettamente normale, l' ubriacatura un po' meno ma me ne preoccuperei seriamente solo se fosse un'abitudine.

In ogni caso sono convinto che il problema non esista (o meglio, che riguardi una frazione infima dei ragazzini) e che i controlli a tappeto dureranno al più un paio di settimane: 'ste campagne si fanno per i media, e l' articolo segnalato sopra potrebbe quasi bastare.