Titolo

Divertimenti Privati, Pubblici Oneri (The Sultan of Swing)

7 commenti (espandi tutti)

Credo sia volutamente provocatorio (ma non mi stupirei di trovarlo riportato da qualche parte col titolo "Silvio ci costa mezzo miliardo di Euro")... Io pero' toglierei la citazione dei Dire Straits dal titolo prima che Mark Knoplfer faccia causa al sito :)

e sull'altro fronte possono risponderti che il successo del G8 ha portato benefici per 1 mld e spiegarlo con una tiritera come sopra.

Ps. non sono un berluscones, anzi...

A me è piaciuto molto. Non so se ti sei preso la briga di guardare anche la parte "accademica" ovvero le regressioni, i tests, gli allegati. La puoi chiamare tiritera quanto vuoi ma come esercizio accademico e come lettura mi è risultata gradevole e ben argomentata. Del resto, su un sito di economisti, ci sta eccome.

non so come si possa misurare quantitativamente il successo di un summit, ma se si prende l'interesse all'evento evidenziato attraverso le ricerche su google, il summit di L'Aqulia e' stato molto meno ricercato del G8 di Gleneagles 2005 e di Heiligendamm 2007 all'epoca dei fatti, e  non molto diverso da quello di San Pietroburgo nel 2006 e Hokkaido nel 2008. Dal punto di vista mediatico si puo' dire che se lo sono filato meno del solito. Se poi si guarda il timing l'effetto puo' essere stato anche negativo, visto che i riflettori si sono accesi proprio in piena fase gossip.

Mah, seghe mentali? In realtà continuano ad apparire commenti ed editoriali sulla stampa estera, sopratutto quella business minded, che propongono analisi molto prossime a quelle avanzate da questo post. Si tralasci pure la vicenda o le vicende in sè stesse, e un approccio ad esse moralistico, ma il punto vero rimane: cosa dicono, del paese e delle sue istituzioni, queste vicende? Cosa lasciano trapelare di come funzionano i media? Del livello di corruzione generalizzato? Anche a volere dismettere i panni dell'austero moralista, che immagina i governanti che alla sera, dopo aver adempiuto al bene comune, cenano con il bicchiere di latte tiepido e un tozzo di pane raffermo, tutta la faccenda è comunque preoccupante.

Non sono economista, sono webdesigner/SEO e la cosa che più mi é sembrata assurda é il rivolgersi a Google per analizzare i trends: google non é l'oracolo che tutto sà. In generale internet é usata mooolto più da progressisti che conservatori, moolto più da giovani che dalla classe dirigente di mezza età.

Insomma sarebbe come sondaggiare il gradimento del premier prevalentemente tra elettori di forza italia o in una specifica zona dell'Italia, per es. in Toscana o Emilia Romagna, falsando i risultati da una o dall'altra parte.

E poi sti scandalucci ce li hanno un po tutti i paesi (da Clinton a Sarkozy passando per i 1000 casini della famiglia regnate inglese).

OT. per un po di buon'umore beccatevi l'ubriacone (dopo essere stato da Putin):
http://www.youtube.com/watch?v=rWjSVpIPowg