Titolo

I bambini so' piezz'e core...

2 commenti (espandi tutti)

Gli esami di terza media e gli esami di maturità sono Esami di Stato - a norma dell'Art. 33 della Costituzione - e i docenti occupati nell'espletamento delle relative prove sono equiparati a Pubblici Ufficiali. Ogni condotta che in ultima analisi portasse ad accusa di falso in atto pubblico cade sotto la lente dell'art. 476 del Codice Penale.

Queste sono proprio quelle garanzie che sono state messe a bella posta per tutelare la serietà e l'omogeneità dei giudizi sul territorio nazionale (NB alla Costituente il democristiano pensava anche all'equiparazione delle scuole private) e non ci trovo niente di male, perchè la strada "concettualmente" è corretta, anche se uno poi deve pensare alla implementazione che è quello che conta. In ultima analisi si rifanno al concetto giuridico di certezza pubblica che oggi è sotto attacco da parte di quelli che, sotto le parole d'ordine del "merito" e della "concorrenza", finiscono per straparlare di "abolizione del valore legale" ecc. ecc. - ma non ho tempo di fare polpettoni più lunghi adesso.

RR

Per una volta il valore legale torna utile :-)