Titolo

Figli & figliastri

1 commento (espandi tutti)

Ma sbagli gravemente ad affermare che la Costituzione del Canada non da' diritto al referendum in cui i cittadini esprimano la volonta' di secedere…

La costituzione non dice nulla sul referendum come la nostra non dice nulla, facciamo per assurdo, sull'iposta molisana sul reddito

Appunto.  E il primo commento che mi viene in mente e' che chi ha impostazione liberale e democratica dovrebbe considerare lecito quanto non e' vietato esplicitamente da Costituzioni e leggi.  Quindi c'e' diritto a votare, a fare referendum locali, per esempio in Quebec, per esempio in Veneto e cosi' via. Le leggi vigenti non garantiscono che ad un voto per la secessione segua una secessione puramente come conseguenza legale solo se viene rispettato sufficientemente il principio democratico. Se non viene rispettata con sufficiente democrazia la volonta' di chi vota, allora il diritto internazionale garantisce il diritto di secessione. Se invece esiste un livello sufficiente di democrazia deve essere possibile 1) negoziare la secessione 2) ottenere democraticamente/ negozialmente il livello di autodeterminazione scelto dagli elettori di una Regione interna allo Stato di appartenenza.