Titolo

Operazione FFF. Consigli, non richiesti, alla vittima.

2 commenti (espandi tutti)

Nel medio periodo la strategia di differenziazione del prodotto proposto (ciò la possibilità e l'abilità di generare un ragionamento politico autonomo) paga, se di qualità superiore al prodotto corrente.

Mi piacerebbe tanto che tu avessi ragione (e non lo dico in riferimento a GF, ma in generale). Il problema qui è cosa si intenda per qualità e, in ogni caso, in che misura l'elettorato sia in grado di coglierla, in qualsivoglia proposta politica. E ancora, anche se fosse in grado... dubito fortemente anche del fatto che l'elettore razionale premi la proposta di miglior qualità (semplificando: la solita vecchia storia sul "voto utile"...). Insomma, il tuo ragionamento non mi convince punto...

P.S.: Chiedo scusa, ho postato per errore il commento come commento autonomo... era la risposta al commento precedente di Giulio Tagliavini. Se qualche amministratore del blog ha i poteri per spostarlo, gliene sono grato.

GF non sta sollecitando una risposta di attenzione da parte dell'elettorato. Per arrivare a quello adesso non ha i mezzi comunicativi. Ma sta guadagnando in modo molto efficace una risposta di attenzione da parte di svariati, diciamo per brevità, "poteri forti". Sono questi che, in questo momento, riconoscono un migliore livello di qualità della proposta politica. E non intendo una proposta buona secondo un qualche criterio di giudizio, ma intendo un proposta migliore rispetto a quella precedente agli occhi delle controparti.

Se un politico di destra in questo momento vuole uscire dal gruppo dei follower, mica può farlo interloquendo con l'elettorato! Questa strada è sbarrata. Ma ce ne sono altre. Ci sono interlocutori rilevanti su cui fare presa. E mi pare che GF sia efficace.

Poi a dire il vero GF ha anche una certa presa sul suo proprio elettorato storico, e forse non è un dettaglio.