Titolo

Operazione FFF. Consigli, non richiesti, alla vittima.

4 commenti (espandi tutti)

Mi par di capire che si asterranno bella prova davvero. Adesso qualcuno mi dirà  che è già tantissimo che si siano mossi, che conto non potevano votare altrimenti sarebbe caduto il governo, che comunque sono il meno peggio in giro etc.

Può essere, se però stando nel PDL loro hanno fatto questa grande impresa manifestando timidamente dissenso (il timidamente sta perché se dissenti veramente te ne vai e te ne vai da tempo se rimani sono chiacchiere e distintivo) allora IDV è PD, senza fare nulla,  hanno fatto di più perché con BS  non hanno fondato un partito e non ci sono stati al governo per anni o no?

Preferisco credere che PD/IDV siano il nulla  e che Fini e i suoi stiano recuperando, però partono da un livello negativo. Certo, come trend è possibile che vadano oltre lo zero, in bocca al lupo e non credo saremo in pochi a dargli un'opportunità il giorno che mostreranno un pò di spina dorsale. Quel giorno non mi sembra sia ancora venuto e per il momento terrei a freno l'entusiasmo (anzi a dirla tutta l'astensione secondo me è una frenata). 

Dissento, secondo me l'astensione e' la strategia piu' saggia. Direi l'unica possibile. Bisogna farlo cuocere a fuoco lento, se votano contro e fanno cadere il governo SB rivince le elezioni in carrozza (soprattutto ora che e' estate, gli approfondimenti TV sono chiusi e i cittadini si informano ancora meno della media), giacche' il messaggio percepito non sarebbe PdL=banda bassotti ma bensi' Fini=traditore.

Mi spiego meglio: nulla da dire sulla "strategia" di Fini (neanche se fosse rimasto con BS se è per quello). Inoltre concordo sul fatto che è meglio se il governo non cade e BS rivince

Tuttavia sospendo l'entusiasmo e non sono ancora pronto a dire che Fini&Co sono meglio di PD&IDV e neanche griderei al gran politico di coraggio.

Per me la sinistra è a livello zero e Fini gradualmente si muove dal terreno negativo verso zero. Quando supererà lo zero per me potrà essere considerato un opzione più interessante di PD&IDV, ma non ci siamo ancora.

Beh, in effetti dopo averla calendarizzata così presto la fiducia a Caliendo non è il terreno ideale su cui far cadere il governo , per le ragioni che ha elencato Francesco Ginelli. Non capisco però, perchè così presto questa fiducia? non si poteva aspettare a settembre? tanto se Caliendo rimarrà in carica...Si doveva per caso dare un segnale di forza numerica al pdl, un modo per contarsi e darsi un' identità comune insomma? Boh.

Razionalmente capisco l' astensione insomma, tuttavia non mi tolgo dalla testa che il terzo polo avrà scelto come primo atto unificatore un tributo al sacro fuoco dell' ignavia.