Titolo

Operazione FFF. Consigli, non richiesti, alla vittima.

7 commenti (espandi tutti)

Anche Della Vedova sta tornando sui suoi passi.

Gli Scilipoti , i razzi mi fanno ribrezzo quelli di FLI che ritornano mi fanno tenerezza.

La loro carriera parlamentare è finita : ora fanno comodo a Berlusconi ma quando deciderà le prossime liste pensano forse di essere messi in posizione di eleggibilità. ( gli mancheranno già una trentina di posti sicuri )

Loro sono i responsabili di sei mesi al cardiopalma , hanno tradito una volta , anzi due , come potrà Berlusconi fidarsi di loro.

Loro ritornano ma quanti elettori che hanno creduto in FLI ( intorno a due milioni ) rivoteranno ancora Berlusconi oltre le loro clientele specifiche ( massimo 100-200000 )?

La vecchietta gettata a mare per poi essere salvata dal boy scout a corto di buone azioni fin che non viene riportataRiva tratta bene il suo salvatore ma poi si incazza con lui.

Dove hai letto che anche Della Vedova sta facendo marcia indietro?

l'ho sentita in tv

forse stamattina ad Omnibus ma non ne sono sicuro

Il "cardioplasma" è un termine che non avevo mai sentito. 

Probabilmente voleva dire cardiospasmo, un dolore dell'esofago che fa pensare ad un infarto anche se in realta e' di origine non cardiaca.

Re: Cardioplasma

valerio 20/2/2011 - 20:28

Forse voleva dire "al cardiopalma"

http://it.wikipedia.org/wiki/Cardiopalmo

Il cardiopalmo è il fenomeno per cui si sente battere il cuore. Spesso è associato  tachicardia (cioè ad un'accelerazione del battito). E' ciò che si sente normalmente, ad esempio, dopo una corsa, ma può essere collegato a situazioni di stress o di forti emozioni.

"Col cuore in gola" è un'espressione con lo stesso significato.

 

 

fermo restando che le mie posizioni politiche non sono liberiste/libertarie, ma di tradizionale socialdemocrazia, a me la nomina di Della Vedova mi aveva fatto piacere perché era una rottura con un partito fatto solo di ex di AN e perché le istanze liberiste devono essere rappresentate e perché sono comunque meglio come cultura politica per una destra civile del mix di populismo peronista e maccartismo alle vongole di SB. Peccato.

Anche perché un terzo polo a direzione Casini è "reazionario", una specie di nuova DC moderata, con venature clericali/integraliste anacronistiche e senza una idea nuova che sia una, e quindi inutile sul lungo periodo. Magari l'idea di fondo di questi è: "una volta che SB è fuori, ci riprenderemo l'elettorato moderato così com'è", mentre Fini mi dava l'idea che pensasse a una riconquista dell'elettorato moderato attraverso una battaglia politica contro il populismo berlusconiano. Un pò l'operazione che le leadership del PCI e della DC fecero nel dopoguerra nei confronti del sovversivismo anarcoide a sinistra e del clericalismo sanfedista a destra. Forse mi aspettavo troppo.