Title

Capitalism and socialism

3 commenti (espandi tutti)

Il "dagli al comunista" vi viene abbastanza bene, comunque.

Non vedo dove qualcuno ti abbia dato del "comunista" (excusatio non petita, accusatio manifesta ?).

Tutta la discussione è partita da MM che, alla fine del film, dice che il "capitalismo dovrebbe essere sostituito con la democrazia", secondo AB MM intendeva socialdemocrazia, ovvero mancava la parola socialism a quella frase, ma in Amerika una frase del genere avrebbe significato la morte del film, e MM ci tiene che i suoi film siano visti da quante più persone è possibile (capitalista ? liberista ? fai tu).

Nessuno ha parlato male della "socialdemocrazia", nessuno ha detto che è immonda, nessuno ha detto che non funziona, semplicemente ad alcuni non piace per l'elevato livello di tassazione che la "socialdemocrazia" comporta, ma nessuno dice che non funziona. Funziona in Svezia, Norvegia, Danimarca e Finlandia. E basta. Ai tedeschi non piace più. Ai francesi nemmeno. Gli inglesi si apprestano a rispedirli a casa (anche se il Labour Party di TB è molto lontano dai modelli della socialdemocrazia). In Italia non c'è mai stata, nel senso che lo "stato sociale" è servito, e serve, a un gruppo di potere per mantenersi al potere, difatti in Italia abbiamo tassazione svedese e servizi libici.

Chiuso. Le preferenze personali sono al di fuori dell'evidenza dei fatti.

Adesso ci spieghi, con calma e a parole tue, cosa significa iper-liberismo ?

Quello che volevo dire l'ho detto nel primo intervento: non trovo strano che MM preferisca la socialdemocrazia al modello americano (condivido questa opinione), e che la chiami democrazia.

 

Per quanto riguarda il resto mi pare che per voi di NFA il liberismo non sia mai abbastanza, quindi non sarà mai iper (ma questa parte della discussione mi sembra poco produttiva e non la continuerei se non vi dispiace).

Vorrei farvi capire che il mio intervenire nel vostro forum era un apprezzamento.  Con gli altri che si definiscono liberisti (o liberalisti che sia): Brunetta, Berlusconi, Tremonti (i giorni pari) non perderei tempo a discutere. Evidentemente ho sbagliato a mettervi in una diversa categoria.

 

Vorrei farvi capire che il mio intervenire nel vostro forum era un apprezzamento.  Con gli altri che si definiscono liberisti (o liberalisti che sia): Brunetta, Berlusconi, Tremonti (i giorni pari) non perderei tempo a discutere. Evidentemente ho sbagliato a mettervi in una diversa categoria.

Non sono un autore, ma un commentatore come te. Tralasciamo cosa vuole dire MM, lo sa solo lui, e, credimi, per un americano è difficile pensare alla socialdemocrazia: troppo lontana. MM è un propagandista anti e basta, non promuove alcuna soluzione al problema da lui "evidenziato", d'altronde è un regista, non è un politico. Ti piace la socialdemocrazia e pensi che MM sia d'accordo con te ? Non sei l'unico, ti ho già detto che le opinioni personali sono fuori, un'altra regola di Nfa è che non valgono le cose che vedi direttamente, ma i dati. Ad esempio quelli sulla felicità. Dove i primi due paesi sono uno socialdemocratico ed uno liberista a bassa tassazione.

Tu preferisci la danimarca, io vivrei volentieri in Irlanda (o entrambi), ma le preferenze personali non c'entrano.

Hai detto che la crisi è figlia dell'iperliberismo, continuo a non vedere l'evidenza dei fatti da te citati.

Con gli altri che si definiscono liberisti (o liberalisti che sia): Brunetta, Berlusconi, Tremonti (i giorni pari) non perderei tempo a discutere. Evidentemente ho sbagliato a mettervi in una diversa categoria.

Se provi a mischiarci con tali figuri per me sei un comunista -).