Titolo

Senza avvelenar nessuno

1 commento (espandi tutti)

Ringrazio Marco Boninu per i link. Brevemente, la questione si divide in due parti. 1) Restare/Andare 2)Cambiare: sì/no e come

1) La questione se andare o restare dipende da cosa vogliamo fare lì. Io noto un semplice dato. E' da almeno 6 anni che sentiamo ripetere le seguenti parole: se ce ne andiamo, l'Afghanistan sprofonda nel caso. Siamo rimasti, e l'Afghanistan è sprofondato lo stesso nel caos. E' evidente a questo punto che la missione nel suo insieme deve cambiare. Non parlo di cosa facciamo noi, ma della missione ISAF ed Enduring Freedom. I nostri politici, più che fare queste meschine figure urlando al ritiro, dovrebbero andare da Obama e alla NATO e dire: o si cambia, o noi facciamo le tende.

Il rapporto McChrystal è uscito sul WP lunedì. Io non ne ero al corrente. Nell'articolo apparso su Epistemes martedì (scritto lunedì) dico esattamente quanto dice il generale americano. Sono un genio? No, semplicemente ho ripetuto le cose che si ripetono da mesi, se non da anni. Ora sia la Clinton che diversi esponenti della Difesa USA stanno dicendo che le indicazioni di McChrystal sono opinioni personali e che molti esperti non le condividono. Bene: allora, se gli USA intendono continuare con l'attuale corso "on the cheap, and on the ease", noi andiamo da Obama e gli diciamo: arrivederci.

2) Cambiare sì/no, come. Da questa discussione dipende il punto precedente. Nell'articolo che Marco cita spiego, in breve, le cose da fare. Ripeto.

a) rafforzare il governo locale. Fornire servizi, non dare peso politico ai warlords.

b) integrare i talebani nel processo politico. Combattere quelli che non si integrano.

c) fare COIN (counter-insurgency) e non attacchi ai talebani.

d) fare attenzione alle campagne.

 

Su epistemes negli ultimi tre mesi sono apparsi molti articoli sull'Afghanistan. Credo siano utili:

Questo in particolare sulla differenza tra Iraq e Afghanistan per una eventuale surge.

Qua il thread.

Scusate se mi cito... ma obiettivamente non saprei cosa suggerire d'altron in Italia...