Titolo

Senza avvelenar nessuno

1 commento (espandi tutti)

Allo stato attuale delle cose, stato che non dipende dal nostro governo e dalla nostra diplomazia, ovviamente il ritiro di tutte le forze combattenti. Non avremo morti e non ne faremo, in più ci sarà pure un risparmio annuo di poco meno di mezzo miliardo di euro, cosa che non fa schifo visto le casse italiane e la crisi economica. Si potrebbe lasciare a Kabul, in linea con la missione affidataci dall'ONU e come mi pare avvenga già in Iraq, del personale militare per formare le truppe e le forze dell'ordine del prossimo governo del democratico Karzai. Magari il tutto si potrebbe fare con un bel preavviso di due mesi: se non si fa subito un governo di unità nazionale che comprenda al suo interno i talebani moderati (tutti tranne i qaedisti, dentro anche Omar) e non si convoca una conferanza internazionale per risolvere i problemi dei confini in due mesi sbaracchiamo. Altrimenti ci beccheremo altri funerali inutili.