Title

Chi l'ha visto?

10 commenti (espandi tutti)

Siccome si commenta questo post ideologicamente, così faccio anch'io.

Non capisco perchè un film che parli di eventi Lombardi, anche se legati in qualche modo alla Lega, debba essere per principio ridicolo e preso sottogamba: mi si spieghi perchè non si fanno dei bei post sul fiume di denari spesi per le commedie/tragedie serali dalla RAI, che spesso raccontano di Positano, Possillipo, del Vesuvio o di AgroDolce (4 mln finanziati dalla Regione Sicilia, con tanto di trinacria sui titoli di coda). Non è forse questa propaganda/promozione con i miei soldi?

Posso sapere perchè non ne fanno una bella storiella post TG sugli intrighi di Venezia, tra industriali coraggiosi e Ville Venete?

Non capisco poi neanche sempre la sottile ironia sulle vicende che non facciano parte del bagaglio culturale che dalle elementari alla 5 superiore, ti hanno ben plasmato su cosa sia culturalmente alto e su cosa invece vada ignorato.

Detto questo: e se anche sto film fosse bello, brutto o solo mediocre, amen! Almeno avremmo visto una storia che, per qualche motivo, nessuno ha voluto raccontare prima.

Io il film non l'ho visto. Il trailer lascia però chiaramente intuire la boiata, artisticamente parlando, di cui si tratta. Non solo è un brutto film per il cimena ma anche in televisione sfigurerebbe, e pure tanto. Questo, detto per inciso, è un vero peccato perché gli ingredienti per un filmone epico ci sarebbero stati tutti.

Che dire di più? A parte le intercettazioni tutti sanno che il film è stato fatto in Romania e, per le scene di massa, sono stati usati attori rom per il loro minor costo rispetto agli altri romeni. Costo che comunque, alla faccia di Roma ladrona, sarà sopportato da tutti i cittadini italiani perché, se non mi sbaglio, il fido Bondi ha deciso di metterci soldi pubblici. Tutto questo non è da considerarsi anti leghista ma esattamente leghista: la Padania e l'universo lega, nella genesi del film, ci si specchiano perfettamente.

Il film è poi chiaramente ed esclusivamente politico - la comparsata di Bossi senior è solo l'ennesima prova - e fa parte di quell'operazione di creazione della memoria e della tradizione messa in atto dalla lega almeno dall'invenzione dell'ampolla e di quelle altre stronzate immani. Ovviamente contribuisce ad aumentare il ridicolo del tutto visto che è completamente sbalestrato e al fuori del bene e del male, artisticamente e storicamente parlando. E non potrebbe che essere così perché trovare analogie tra la situazione di allora e quella dell'italia del 2009 è impossibile. Potrebbe aggiungersi con onore alla grande serie dei film trash di serie z andando a fare compagnia ad Alex l'ariete e a Troppo belli. Il problema è che è costato 30 milioni di euro...

Questo ovviamente è il mio parere, a molti piacerà sicuramente. Ad altri invece no.

E cosa sarebbero poi quelle orribili scene al rallentatore di gente bombardata da pietre infuocate? E la Milano ricostruita col polistirolo? E i dialoghi che sembrano scritti direttamente da Bossi? E le battaglie che sono identiche a Braveheart? E il titolo del film in stile videogioco? Sarà l'estetica leghista ma a me sembra proprio spazzatura.

mi si spieghi perchè non si fanno dei bei post sul fiume di denari spesi per le commedie/tragedie serali dalla RAI,

Moreno, forse sei nuovo del sito ma se clicchi nella nuvola di parole sotto ''Rai'' scoprirai una serie di articoletti dai titoli abbastanza chiari, tipo ''Privatizzare la Rai, subito!''.  Non posso ovviamente parlare per gli altri commentatori che si sono divertiti a dileggiare l'ultimo spreco, nell'occasione targato Lega, ma sospetto fortemente che siano in accordo con quello che in questo sito abbiamo sempre detto. Ossia che la Rai è un'infernale macchina per succhiare soldi alla povera gente e riversarli nelle tasche di signori tanto potenti quanto sfacciati nella loro immoralità, siano essi nominalmente collocati a destra o sinistra, e sopra o sotto il Po.

La conclusione che noi traiamo è che la macchina va fatta a pezzi e il risucchio di denaro deve finire. Tu, mi par di capire, trai la conclusione che il risucchio va bene purché benefici la tua parte politica. Il vero problema è che la maggioranza degli italiani la pensa come te.

Tu, mi par di capire, trai la conclusione che il risucchio va bene purché benefici la tua parte politica. Il vero problema è che la maggioranza degli italiani la pensa come te.

Non sto parlando di politica. Parlavo di ciò che culturalemente vale e ciò che fa sorridere nell'opinione comune del bel paese (compresi alcuni qua).

Esempio? Se Baharia è recitato in dialetto è un grande recupero linguistico, ma basta una prima pagina di un quotidiano in dialetto Veneto per far scattare gli indignati animi di quelli che hanno studiato (compresi gli abitanti della regione stessa...). Ti pare normale?

La conclusione che tiri, quindi, non c'entra un granchè.

PS: ancora nessuno ha visto il film

Moreno, non girare intorno all'argomento. A me di quelli che si indignano per le prime pagine in dialetto veneto non importa un fico secco. Rivolgiti a loro, io sicuramente non appartengo alla schiera.

Il punto è che, a mio avviso,  non c'è nessuna buona ragione per buttare soldi pubblici in questo film come in nessun'altra produzione Rai. A te invece sembra che buttare i soldi in certe cose vada bene e in altre no; e non fa molta differenze se quelle cose le chiami  ''culturali'' anziché ''politiche''. La conclusione quindi c'entra eccome.

Ribadisco inoltre, come dico anche in un commento più sotto, che quello che dico è totalmente indipendente dalla qualità del film, per cui non fa alcuna differenza averlo visto o meno.

Sui soldi mal spesi, certo hai ragione te.

Non capisco poi neanche sempre la sottile ironia sulle vicende che non facciano parte del bagaglio culturale che dalle elementari alla 5 superiore, ti hanno ben plasmato su cosa sia culturalmente alto e su cosa invece vada ignorato.

 

Oh ecco!!! Finalmente!! Dai illuminaci!! Cosa siamo? Cervelli in una vasca? Software collegati ad una macchina che ci controlla tutti? E dimmi: ma se la vita è un sogno, perchè dopo pranzo mi viene sonno? Se sto già dormendo, come posso AVERE SONNO?

Cosa si commenta?

palma 10/10/2009 - 13:54

Non capisco poi neanche sempre la sottile ironia sulle vicende che non facciano parte del bagaglio culturale che dalle elementari alla 5 superiore, ti hanno ben plasmato su cosa sia culturalmente alto e su cosa invece vada ignorato. (scrisse moreno b.)

 

 

 

 

ma mi plasmi il piacere, palma a

Che per esempio ha senso studiare per 3 anni (Inferno, Purgatorio e Paradiso) la Divina Commedia, per quanto bella sia, ma che non meritano 2 ore la settimana storia e cultura locale.

Non si può far ironia sulla Divina Commedia, ovviamente.

e perché non si può? perché non si può fare storia e cultura locale? e cosa c'entra tutto questo col Barbarossa?