Titolo

scruscioFromSicily (Ma la fanno sta secessione, o no?)

2 commenti (espandi tutti)

1) Il sud é il bacino elettorale che ti fa vincere le elezioni politiche e senza stare troppo a pensare a programmi e limitandosi ai soliti soldi a pioggia (finché la barca va...).

Allora lo vedi che il problema è DELLO STATO TUTTO cosi' com'è e non di una genetica o congenita malformazione dei terroni?

2) Anche il nord si sta meridionalizzando.

Sarà una cosa infettiva...

3) E' così profondo il dissesto delle dirigenze al sud (vedasi esempi di Palermo -dx- e Napoli -sn- ) da non riuscire neanche ad immaginare null'altro che la continuazione dello status quo. Pensi veramente che se si invertissero i governi locali con le opposizioni possa cambiare qualcosa?

No. Leggi il punto 1. Lo stato gioca con la gente. Praticamente gli conviene tenerla povera ed ignorante in modo da spuntare voti a 50€.

Ripeto é una questione di mentalità, del come (non) porsi davanti ai problemi, del come (non) risolverili e anche un po di vittimismo. E' una classe dirigente "raccoglitrice-caccatrice" e non "allevatrice-coltivatrice". Si aspetta quel che di sicuro arriverà, come gli indiani d'America con le migrazioni stagionali dei bufali.

No. Ma continuando a negare la possibilità agli onesti ed ai capaci (le due cose non necessariamente devono presentarsi contemporaneamente) ve li ritrovate a nord ad infettarvi col loro meridionalismo, a rubarvi il lavoro e cazzate così. Contenti voi.

1) Il sud é il bacino elettorale che ti fa vincere le elezioni politiche e senza stare troppo a pensare a programmi e limitandosi ai soliti soldi a pioggia (finché la barca va...).

Allora lo vedi che il problema è DELLO STATO TUTTO cosi' com'è e non di una genetica o congenita malformazione dei terroni?

Una mano lava l'altra, ovvero il nord approfitta della mentalità del sud per fare i propri comodi. Anche illegalmente (chi ha prodotto le scorie in mezzo al Tirenno?).

Dal tuo modo di porti davanti la questione mi hai fatto venire in mente un'idea. Il sud é anche il "braccio sporco" del nord, quelli del lavoro in nero, dello smaltimento e perché no anche quelli che fanno entrare nel paese la cocaina (e il nord sembra ne vada molto ghiotto).

La questione merdionale... non ne verremo a capo neanche fra 100 anni.