Titolo

scruscioFromSicily (Ma la fanno sta secessione, o no?)

1 commento (espandi tutti)

Salavatore, avevo anche io mancato questo tuo commento, grazie.

Effettivamente, questi numeri non lasciano dubbio alcuno. Se poi "zoommi" su alcune regioni (Lombardia, Veneto, Emilia ed un po' Piemonte) le percentuali negative si fanno grandi (il resto delle regioni, eccezion fatta per la Liguria e la Val d'Aosta, sono più o meno balanced).

A questo punto, dici tu, diventa misterioso perché il Nord non se ne vada. Beh, davvero? Considera che

- solo poche regioni pagano il grosso (le 4 di cui sopra, fondamentalmente);

- all'interno delle medesime molti ci lucrano dal meccanismo medesimo (e nel Sud, molti ci perdono);

- l'ideologia nazionalistica conta, eccome se conta: la nazionale, Roma, l'italico idioma ...;

- l'inerzia istituzionale non è cosa da poco;

- la classe dirigente "federalista" è composta di inetti e venduti;

- non c'è un miglioramento di Pareto a disposizione, perché i "pagamenti laterali" non si possono fare.

C'è un chiarissimo conflitto d'interessi fra raggrupamenti sociali: se A costituisce circa il 70% del Nord ed il 20% del Sud, l'altro costituisce nondimeno il 30% del Nord oltre che l'80% del Sud. Al Centro poi, che include Roma, sarà 50-50 se va bene ...

Ma queste sono solo opinioni e speculazioni mie, niente di solido.

In compenso, mi fa piacere che sui numeri siamo finalmente in accordo. Il trasferimento, grande, c'è. Il resto è politica.