Titolo

La lite Tremonti-BS. Ipotesi fantapolitiche.

1 commento (espandi tutti)

Mannò, ti ripeto, alcune delle cose che dicono gli esponenti della lega sono di buon senso. 

Semplicemente credo che la LN mandi avanti esponenti troppo poco credibili nel contesto democratico, facendo un pessimo servizio ai suoi elettori.

Come potrebbe mai esser preso sul serio chi minaccia la rivolta dei Galli (a proposito.. e poi?), chi vuole introdurre i dialetti(quale in particolare?) e parla di sicurezza introducendo le ronde (anche quelle.. si vedono?!)?

E parlo da terrone, a scuola mi hanno insegnato che quelli della Lega Nord sono solo un po' stupidi e tanto razzisti (ma davvero dico, non scherzo). Cose che capitano quando si semina odio. Con il tempo comunque i fatti, come quelli di cui sopra, hanno solo rafforzato in me questa teoria.

Credo che si possa parlare di identità, federalismo e sicurezza senza necessariamente vomitare razzismo e fascismo, ignoranza e pregiudizio.

Altrimenti facessero sta rivoluzione secessionista armata e buonanotte, no?

10 anni fa erano i terroni in padania il problema. Poi i neri. Poi gli islamici. Insomma: sempre gli altri.

Cos'ha fatto di buono la lega per il nord? Non ha reso le città più sicure ne fermato i flussi migratori, non ha realizzato il federalismo. Ed allora?

PS:

E temo che certi argomenti risultino molto più penetrati e diffusi di quanto si pensi; giusto per dire, qui in Veneto dà molto più fastidio un romano di un rumeno!

è una stupidaggine ed è vera solo quando si parla di politica al bar. Nel lavoro e nei rapporti interpersonali questi "pruriti" sono stranamente inesistenti.