Titolo

La lite Tremonti-BS. Ipotesi fantapolitiche.

1 commento (espandi tutti)

Non è possibile odiare Francesco Giavazzi. E' molto simpatico, pronto ad ascoltare, curioso delle cose che non sa, a livello personale per nulla arrogante e "saputo" come invece sono molti professori universitari.  Purtroppo  e' anche un po' superficiale e sa molto poco sulle università italiane e sulla organizzazione della ricerca scientifica, fuori del suo settore. Troppo poco in rapporto all'ascolto che viene dato dai politici alle sue opinioni. Un esempio è quello dello IIT, che, assieme alla concomitante soppressione dello INFM, ha prodotto un cambiamento epocale nel sistema di finanziamento della Fisica della Materia, che è ora principalmente affidato alle decisioni di un singolo. Quando Francesco Giavazzi lo ha proposto non sapeva nemmeno che cosa fosse lo INFM e lo confondeva con lo INFN. Come se chi propone una riforma del sistema bancario in Italia confondesse la Banca di Roma con la Banca d'Italia. Certo qualche volta ho polemizzato con Giavazzi, debbo però riconoscergli oltre ad una notevole carica di simpatia una assoluta buona fede.