Titolo

La verità sui PIL dell'Italia, la Gran Bretagna e l'Europa

2 commenti (espandi tutti)

questa mi pare una svista: Se l’inflazione e’ del 5% il PIL nominale di A aumenta del 5%, oppure il PIL reale si reduce del 5% se il PIL nominale rimane costante. Idem per paese B.

Hai letto male. Il testo indica una procedura, la procedura che "si" usa per calcolare il PIL PPP da quello nominale. Quindi, se il livello dei prezzi aumenta del 5%, per passare dal PIL nominale a quello reale (o PPP, assumendo che non vi siano stati cambi di prezzi relativi eccetera ... è ben detto che la descrizione è sommaria!!)

si riduce il PIL nominale di A (espresso nella moneta di A) del 5%

ottenendo così quello reale. Idem per B. Se poi leggi quanto segue la frase seguente, che questo sia il significato dell'operazione descritta dovrebbe essere palese.

Idem per quanto riguarda la questione dei vettori: se ho già il vettore delle quantità prodotte, sono a metà del lavoro. La procedura, come spiegato, descrive come si va dal PIL nominale a quello PPP.

Hai letto male. Il testo indica una procedura, la procedura che "si" usa per calcolare il PIL PPP da quello nominale.

allora se e' la procedura che si usa per estrapolare nel tempo il valore del cambio ppp, bene non e' una svista dell'autore...ma mia.