Titolo

La verità sui PIL dell'Italia, la Gran Bretagna e l'Europa

4 commenti (espandi tutti)

Aggiungerei il commento di Prodi all'epoca del sorpasso della Spagna sull'Italia calcolato seguendo la stessa metodologia dell'articolo qui presentato (ed evidenziato dal primo grafico)

"Anche se questo annuncio ha alimentato un corposo e per molti aspetti utile dibattito, il sorpasso non è avvenuto. Si è infatti sostenuto che la Spagna abbia superato l'Italia in termine di Pil pro capite calcolato a parità di potere d'acquisto, cioè tenendo conto del livello generale dei prezzi che prevale in ciascuna delle economie. Questo tipo di analisi è, a conoscenza di tutti, del tutto aleatorio, dato che non esiste una metodologia standard con cui si calcola il reale potere d'acquisto nelle diverse economie.  (Romano Prodi)

http://www.corriere.it/politica/08_gennaio_01/prodi_italia_spagna_9fd49852-b89b-11dc-bd8b-0003ba99c667.shtml

Prodi fa affermazioni discutibili e tendenziose.  Ovviamente ogni misura e stima umana include un'incertezza, e cio' vale anche per le misure del PIL e dei prezzi medi di beni e servizi comparabili, ma esistono criteri e raccomandazioni accettati e condivisi che vengono applicate per esempio alle stime Eurostat e OECD. L'espressione "a conoscenza di tutti, del tutto aleatorio" riferita al livello dei prezzi delle statistiche pubblicate (da Eurostat e OECD) e' pertanto falsa e tendenziosa.

Non se veramente si possa dire che 

L'espressione "a conoscenza di tutti, del tutto aleatorio" riferita al livello dei prezzi delle statistiche pubblicate (da Eurostat e OECD) e' pertanto falsa e tendenziosa.

Il fatto che si concordi su una metodologia non rende la metodologia stessa priva di apsetti aleatori, anzi, la necessita' di trovare un accordo su una metodologia da adottare implica di per se che ce ne siano diverse a disposizione che possono fornire risultati contrastanti.

Io trovo piuttosto che Prodi abbia mentito dicendo la seguente frase

il sorpasso non è avvenuto

Se la metodologia e' aleatoria, non si puo' dire che la Spagna abbia sicuramente sorpassato l'Italia, ma neanche si puo' affermare con certezza il contrario.

 

Non se veramente si possa dire che 

L'espressione "a conoscenza di tutti, del tutto aleatorio" riferita al livello dei prezzi delle statistiche pubblicate (da Eurostat e OECD) e' pertanto falsa e tendenziosa.

Il fatto che si concordi su una metodologia non rende la metodologia stessa priva di apsetti aleatori, anzi, la necessita' di trovare un accordo su una metodologia da adottare implica di per se che ce ne siano diverse a disposizione che possono fornire risultati contrastanti.

Scusa se insisto ma:

  • sono d'accordo che si possa affermare "pur essendoci procedure condivise, la determinazione di PIL e PPP contiene alcuni aspetti aleatori" o meglio "e' soggetta ad un certo margine di incertezza".
  • non sono d'accordo che si possa affermare con atteggiamente tranchant che la stima dei prezzi e' "a conoscenza di tutti, del tutto aleatoria". Questa ultima affermazione e' inaccettabile.

del tutto aleatoria". Questa ultima affermazione e' inaccettabile.

In realta' non so neanche cosa significhi "del tutto aleatoria".

Ad ogni modo una variabile qualsiasi come lo stimatore del PIL o e' aleatoria o non lo e', non e' che ci siano gradi di aleatorieta' (almeno che non ci si riferisca alla varianza dello stimatore), quindi il "del tutto" non ha alcun significato aggiuntivo rispetto a "aleatorio".