Titolo

La verità sui PIL dell'Italia, la Gran Bretagna e l'Europa

1 commento (espandi tutti)

Non e' come scrivi. Se UK e Italia producesseso unicamente Big Mac, quanto e' successo e' che UK produceva prima (2007) e produce ora (2009) un numero superiore all'Italia di Big Mac, diciamo 1.2 milioni contro 1.0 milioni, solo che prima i Big Mac inglesi costavano (agli inglesi in UK, usando il cambio sterlina/Euro) 1.1 Euro e ora costano 0.8 Euro, mentre per gli italiani costavano sempre 1 Euro. Per cui in comperare tutti i Big Mac inglesi in UK cambiando Euro in sterline costa meno oggi (1.2M*0.8 = 0.96 Meuro) che comperare tutti i Big Mac italiani in Italia (1.0M*1 = 1M Euro). Ma l'economia PPP inglese, che misura quanto realmente prodotto, rimane maggiore di quella italiana.

Che, toni polemici a parte (non tuoi, parlo in generale), non è in contraddizione con ciò che io ho scritto.

L'unica perdita degli inglesi e' quando acquistano beni prodotti all'estero, ma questi acquisti sono una parte minoritaria dei loro acquisti che invece sono primariamente soprattutto servizi e poi anche beni prodotti in UK o comunque incorporanti un valore aggiunto in grande parte determinato da lavoro inglese.

Vero, sono acquisti minoritari. Ma sono acquisti che ci sono.