Titolo

La linea sulla sabbia ...

6 commenti (espandi tutti)

Mentre

palma 15/11/2009 - 21:02

galli della loggia racconta un po' di sciocchezze, ma passi, sembra che vadano ad un punto di incontro.

1. Il primo ministro un po' troppo scopertamente, ritiene prioritaria la sua situazione.

2. La terza autorita' dello Stato pensa che si debba usare il resto della legislatura per far un'assemblea costituente.

3. L'opposizione perde tempo in idiozie.

A modesto avviso del sottoscritto non e' da scartare l'ipotesi che sia stata fatta una minzione extra moenia (il pezzo d'appoggio di questa ipotesi e' che il sig. Ghedini sia meno che brillante, cosa difficile da eliminare a priori.) L'ipotesi piu' forte e' che il PM abbia sempre avuto in testa una specie di creazioen dello scandalo per poi metter il parlamento in condizioni di inferiorita' e far votare norme annacquate che ottengono il desiderato unico interessato (non esser processato.)

La mia modesta abilita' analitica mi dice che questo sia imbullonato alla sua poltrona (e abbia imbullonato i Bondi-Brunetta-Chicchitto-Pecorella & Ass.) e che non se ne vada.

Giuridicamente che cosa vi parrebbe di adottare una soluzione mediana (e' stata adottata con J. Chirac, che e' attualmente sotto processo, e le analogie sono forti: crimini commessi o sospettato di aver comesso prima della presidenza, una forma di guarantegia durante l'amministrazione, nessuna prescrizione, e ritornato cittadino il (ex) presidente di (CdM o di Repubblica) va sotto processo;  e di dire a Berlusconi che nulla cambia  (e se cambiano le regole della giustizia cambiano a "bocce ferme" e non con un processo pendente al capo del governo) fino alla fine della legislatura.

Attendo le critiche di persone piu acute di me.

Attendo le critiche di persone piu acute di me.

Più acuto, da pratica quasi quarantennale, so di non esserlo.

Però credo che la ragionevole soluzione  francese che tu adombri, e che altri hanno in altri momenti suggerito, sia preclusa da alcune specificità del caso. Si riassumono tutte in una frase: inconsistenza temporale della politica ottima.

Più specificatamente:

(I) L'uomo ha abbondantemente dimostrato di esser disposto ad usare le prerogative di capo dell'esecutivo al fine di modificare le regole del gioco giudiziario. Quindi, se non processato, approfitterebbe del proprio potere, come ha già fatto, per stravolgere le regole del gioco in modo da garantirsi di non poter essere processato dopo. I suoi alleati e supporters parlamentari hanno dimostrato, essendo al suo soldo, di esser disposti ad aiutarlo in questa impresa. Se c'è una cosa che BS sa fare è spendere "investire" strategicamente i soldi che ha per acquistare scherani e servi sciocchi. Abbondano, infatti.

(II) L'uomo ha tutta l'intenzione di non dimettersi mai. Anzi, come sai, io credo il suo progetto sia chiarissimo. L'ho chiamato "peronista", per le sue connotazioni ideologiche, ma ora è chiaro che l'esempio concreto viene dall'Est e si chiama Putin, con il quale non va così allegramente d'accordo per caso. Trattasi delle seguenti tre steps:

Step 1. Usare la presente legislatura per non farsi processare mentre si cambia la costituzione formale (quella di fatto, lo ripete sempre, BS già la considera cambiata). Fini, che è ritornato a cuccia (avendolo fatto Tremonti, logica richiede lo facesse anche lui, visto il gioco a cui ha accettato di giocare. Pavido? Fate vobis ...), ha ricominciato a fare il sangiovanni che predica la necessità d'una nuova costituzione che propriamente incoroni il novello unto del signore. Unto, ecco un attributo azzeccato ...

Step 2. Il cambio costituzionale deve fare dell'Italia una repubblica presidenziale "forte", ossia con grandi poteri concessi ad un presidente eletto "direttamente" dal "popolo" oltre a, ovviamente, subordinare il giudiziario all'esecutivo. Il Piano di Rinascita Democratica della Loggia P2 definisce il modello a cui si ispira. Faccio quest'ultima osservazione senza voler scatenare le eterne e non molto utili discussioni sulla P2 "causa di tutti i mali": è semplicemente un fatto che quello sia il piano di BS e che, non a caso, gli utili gonzi che ne cantano i peana usino frequentemente l'espressione "rinascita democratica" nell'osannarne il ruolo.

Step 3. Farsi eleggere presidente, mettendo a far da primo ministro un suo qualche dipendente (hence la lotta a distanza fra Fini e Tremonti). Continuare a governare il paese sino a superare tranquillamente l'eta di 80 anni (73 ne ha, 3 ne rimangono di legislatura, 5 di presidenza che potrebbero diventare 7 se si usa l'esempio francese ...).

A quel punto è fatta.

Ecco, quindi, perché l'uomo è un grave virus. Lo è da vent'anni e sta diventando sempre più grave. Gli unici che potevano fermarlo (i leghisti, nel 1993-94) non lo fecero per stupidità, impavia, scarsa lungimiranza ed altre loro caratteristiche precipue. Ad occhio e croce non lo fermeranno di certo questi minus habens dell'opposizione, sia essa esplicita ed esterna o (astutamente, dicon loro) implicita ed interna al suo partito.

A mio avviso ha vinto (il che non toglie che occorra comunque combatterlo: gli eventi di misura zero esistono). Di fatto, vinse parecchi anni fa quando l'imbecille (non vedo altro complimento possibile) che va sotto il nome di Massimo d'Alema decise che non si facevano le leggi per regolare il conflitto d'interesse, che non si privatizzava la RAI e rompeva il duopolio televisivo, eccetera. Anzi, si tendeva a BS la mano fraterna per accordarsi con lui sulle riforme istituzionali ... abbiam visto com'è andata a finire. Gliel'avessimo mozzata 35 anni fa la fottuta mano che già allora barava!

Re(1): Mentre

ne'elam 16/11/2009 - 01:52

L'uomo non é eterno, anche se in cuor suo lo spera. E la salute non é detto che lo assista sempre; gli stravizi, presto o tardi, presentano il conto. Qualcuno a lui vicino sostiene che in tale contingenza il suo disegno sarebbe quello di farsi sostituire dal Letta che controlla e addomestica gli animali del circo Barnum che ha scritturato, che sono parecchi assai. Obbiettivo: andare avanti ottenendo la sicurezza di non avere processi e con la garanzia che nessuno metta le mani sull'argenteria di famiglia. Il fido Letta narcotizza tutti ed esegue. Il suo popolo piangerà lacrime amare ma se ne farà (rapidamente) una ragione. SB assente fisicamente crea più problemi all'opposisizione che ai suoi scherani. Dovrebbero cominciare a dire e a fare qualcosa di sensato: come chiedere a dei bambini che fanno a malapena le asticelle di risolvere un integrale di lebesgue-stieltjes. Io credo che il vero problema vi sarà proprio quando SB non monopolizzerà le quotidiane discussioni. In una certa misura saranno tutti degli orfanelli. Io penso che sia utile prepararsi sin da ora ad elaborare il lutto.

 

Re(2): Mentre

palma 16/11/2009 - 02:34

eterno, ne'elam, e' solo il d*o degli eserciti (e anche su quello la discussione mai si placo'.)

Il problema qui e' che Hitler rimase al governo 12 anni e qualche spicciolo di mese. fatte le debite proporzioni e la nullita' militare del governo italiano, non so se sia il caso di preoccuparsi solo del post forza italia-

Re: Mentre

Marcks 16/11/2009 - 08:56

Aggiungo solo che da un punto di vista tecnico la soluzione francese si applica al presidente della repubblica e non al primo ministro. BS è primo ministro e non, ancora, presidente della repubblica.

Comunque con questo suo voler sfasciare tutto, BS troverà una soluzione ai suoi guai: intimoriti dalla possibilità che metta in piedi la porcata finale, anche quelli dell'opposizione troveranno un accordo per proteggerlo.

Per quello tranquillo, l' opposizione è già d'accordo per proteggerlo, seppur passivamente.

Nonostante diversi anni al potere (per quanto discontinui) non hanno trovato il tempo di fare una sola delle seguenti cose:

  1. mandare rete4 sul satellite, come previsto da sentenze passate in giudicato
  2. privatizzare la RAI, come richiesto dalla costituzione
  3. una legge sul conflitto di interessi
  4. abrogare una sola delle leggi indecenti che BS ha fatto passare per pararsi il culo, oppure il porcellum

In compenso han promosso un' indulto che (mi pare, ma non son sicuro) gli ha tolto qualche castagna dal fuoco.

Certo, il grosso del lavoro sporco lo fa lui quando è al potere, ma non vedo cosa potrebbero fare di più continuando a farsi chiamare "opposizione".