Titolo

Il surriscaldamento (globale) della blogosfera e il metodo scientifico.

1 commento (espandi tutti)

E' vero che "Se io pubblico un mio studio su una rivista scientifica non ho colpa se quello studio viene mis-interpretato" ma se a questo studio aggiungi un riassunto per i politici che sostiene proprio queste "mis-interpretazioni" e organizzi una conferenza mondiale per diffonderle, direi che è proprio colpa tua. Tanto più se lo studio è basato su dati "massaggiati" o "abbelliti".

Questo sarebbe vero solo nell'ipotesi in cui tutti i climatologi del mondo facciano parte di un complotto di stampo marxista.

Possibile che tutti quelli che dovranno prendere costose misure per adeguarsi al taglio delle emissioni non sian in grado di finanziare una ricerca scientificamente riconosciuta e che porti dati favorevoli alla continuazione di politiche spregiudicate? (prendete fiato qui :)