Titolo

Il surriscaldamento (globale) della blogosfera e il metodo scientifico.

3 commenti (espandi tutti)

Gentile signor gilestro, lei non ha credibilità alcuna in tutto ciò che scrive. Con un po' di pazienza e tempo (la prima l'avrei, il secondo no), glielo potrei dimostrare punto per punto. Per il beneficio degli altri del forum, mi limito solo a segnalare che lei mi ha dato dell'ignorante e del malfidato perché ho scritto che la CO2 è il cibo delle piante. Ribadisco che è esattamente così. Non pago, lei ha pensato di assimilare il processo con cui le piante assorbono CO2 a quello di respirazione nostro ("le piante si cibano di CO2 come noi di O2", ha scritto). Il trucco del suo argomentare è vecchio come il cucco: usare una frase falsa (noi che ci cibiamo di O2) per screditare una vera (la CO2 è il cibo delle piante) del suo antagonista. Orbene, lei pensava di passarla liscia solo perché nessuno nel forum sembra in grado di controbattere alle corbellerie che lei scrive. Purtroppo per lei, michele boldrin le ha fatto sommessamente osservare che, in effetti, la CO2 E' il cibo delle piante. E così, come per incanto, gli epiteti ("ignorante e in malafede") che lei ha rivolto a me si sono trasformati in un penoso "non è che si sbagliasse". Il che autorizzerebbe, a questo punto, chiunque del forum a non credere ad una parola di quel che lei scrive. Ma lei non è contento. Non pago della castroneria detta, insiste nel suo stile, stavolta accostando una frase vera ("la CO2 non basta") ad una mia presunta affermazione del contrario, suggerendo che io avevo comunque torto, come se io avessi detto che la CO2 fosse sufficiente a far crescere le piante. Cordiali saluti, fb. PS. può darsi che non mi leggerete più replicare, e vogliate scusarmi, ma proprio non ho il tempo che vorrei per poter seguire il vostro interessante forum.

Preciso solo che quando io scrivevo "non e' che si sbagliasse" mi riferivo alla maestra di Boldrin non a lei.

Possiamo aumentare la CO2 quanto vogliamo e infatti lo stiamo facendo. Siamo passati da 300 ppm negli anni 1960 a quasi 400ppm ora. Un aumento del 33%  Le sembra che l'Africa subsahriana sia diventata la nuova Florida? La CO2 e' uno dei fattori che aiutano la crescita, difficilmente si puo' trattare del fattore limitante, non trova, considerato che dei 4 fattori e' l'unico a trovarsi costante praticmente tutto il globo?

Il fatto che la CO2 venga pompata in certe serre e' perche' l'ambiente e' controllato e si alza la quantita' degli altri fattori (merda e acqua).

La terra si adattera' al global warming. Alcune regioni terrestri saranno piu' floride e temperate, altre piu' calde e desertiche, altre ancora piu' fredde. Non scoppia il pianeta: come ho gia' scritto la terra sta benone anche in condizioni piu' estreme. Resta il fatto pero' che l'umanita' si dovra adattare a questi cambiamenti, spostandosi. Non e' la fine del mondo, no? Si alza il livello delle acque: ci si spostera' un po' dalle coste. Aumentano le regioni secche? Ci si spostera' verso quelle piu' adatte.

Signor Battaglia,

Gilestro sara' pure sbadato, MA HA SOSTANZIALMENTE RAGIONE. Egli ha cercato di spiegarsi a chi addetto ai lavori non e', ed ha scritto una frase poco chiara: CAPITA.

Invece di soffermarsi su un DETTAGLIO, bisognerebbe discutere sul PUNTO FONDAMENTALE: e cioe'che l'aumento della CO2 apporterebbe pochi vantaggi in termini di fotosintesi, e la tesi e' stata riportata sul Giornale per MOTIVI POLITICO-IDEOLOGICI.

L'idea che l'aumento della CO2 sia una buona cosa e' un tema POLITICO nato negli Stati Uniti e popolarizzato certi siti internet AFFILIATI ALL'INDUSTRIA DEL CARBONE E DEL PETROLIO, come questo (segnalatomi da un mio professore di fisiologia vegetale). Che come al solito noi italiani si debba scimmiottare le cazzate che vanno di moda negli Stati Uniti (come quella volta che hanno tentato di rimuovere l'insegnamento della teoria dell'evoluzione nelle scuole elementari), non e' cosa nuova ma e' pur sempre avvilente.

Scientificamente, come ha fatto notare Gilestro, i vantaggi non sono affatto chiari, ANZI. Se vogliamo chiedere a un esperto in materia, certo Christian Korner dell'universita' di Basilea, egli dice, concludendo a proposito dell'effetto della CO2 sulla fotosintesi, questo:

"The current understanding of the CO2 problem offers sufficient justification to urge measures for moderating human forcing of atmospheric change"

Ultimo, ma non meno importante, LA CO2 NON E' IL CIBO DELLE PIANTE. La CO2 e' IL MATTONE delle piante, come per noi gli aminoacidi. L'energia le piante la prendono dal sole, e la sfruttano grazie ai nutrienti come l'azoto. Chiaro che nel nostro caso e' un po' diverso perche' gli aminoacidi possono essere ossidati a fini energetici: ma possiamo sempre provare a mangiate ESCLUSIVAMENTE polvere di aminoacidi per un mese e vedere come va a finire - o quanto dura!