Titolo

Il surriscaldamento (globale) della blogosfera e il metodo scientifico.

1 commento (espandi tutti)

Preciso solo che quando io scrivevo "non e' che si sbagliasse" mi riferivo alla maestra di Boldrin non a lei.

Possiamo aumentare la CO2 quanto vogliamo e infatti lo stiamo facendo. Siamo passati da 300 ppm negli anni 1960 a quasi 400ppm ora. Un aumento del 33%  Le sembra che l'Africa subsahriana sia diventata la nuova Florida? La CO2 e' uno dei fattori che aiutano la crescita, difficilmente si puo' trattare del fattore limitante, non trova, considerato che dei 4 fattori e' l'unico a trovarsi costante praticmente tutto il globo?

Il fatto che la CO2 venga pompata in certe serre e' perche' l'ambiente e' controllato e si alza la quantita' degli altri fattori (merda e acqua).

La terra si adattera' al global warming. Alcune regioni terrestri saranno piu' floride e temperate, altre piu' calde e desertiche, altre ancora piu' fredde. Non scoppia il pianeta: come ho gia' scritto la terra sta benone anche in condizioni piu' estreme. Resta il fatto pero' che l'umanita' si dovra adattare a questi cambiamenti, spostandosi. Non e' la fine del mondo, no? Si alza il livello delle acque: ci si spostera' un po' dalle coste. Aumentano le regioni secche? Ci si spostera' verso quelle piu' adatte.