Titolo

Il surriscaldamento (globale) della blogosfera e il metodo scientifico.

1 commento (espandi tutti)

In quest'analisi manca il carbone.

Il carbone ha un mercato fondamentalmente diverso da quello degli idrocarburi: è più abbondante, è distribuito diversamente nel mondo, non esiste un cartello mondiale del carbone, i principali paesi produttori sono anche i maggiori consumatori. Si puo' usare anche per autotrazione mediante la tecnologia cosiddetta "coal to liquids", inventata negli anni '30 (Fischer-Tropsch).

D'altra parte l'uso del carbone produce molta CO2, e la tecnologia per ovviare a questo inconveniente (CCS - Carbon Capture and Storage) è ancora sperimentale e dai costi non chiari.

Quindi se per evitare il cambiamento climatico  dobbiamo rinunciare o ridurre drasticamente l'uso del carbone, i problemi che ha descritto si acuiranno, se invece si potrà continuare a farne uso si attenueranno.

Il fattore critico quindi, più ancora del petrolio, che fra qualche decennio finirà comunque, è il carbone.