Titolo

Sanita pubblica USA: un mito da sfatare

1 commento (espandi tutti)

se la spesa USA è maggiore, come è possibile che qua tutti abbiano, almeno teoricamente, copertura medica, e negli USA sia necessaria un'assicurazione privata?

Tutti i sistema sanitari occidentali sono "pre-paid systems", nel senso che non devi sostenere direttamente l'onere sanitario (pagando in contanti il trapianto, per esempio) ma esiste un sistema "prepagato" che si occupa della ripartizione della spesa. Questi sistemi possono essere di due tipi:

1) spesa sanitaria finanziata con un sistema tributario (quindi sulla base del reddito) 

2) spesa sanitaria finanziata con un sistema assicurativo (quindi sulla base del rischio)

In pratica esistono soluzioni miste. In europa quasi tutti i paesi hanno sistemi che sono finanziati in parte con le imposte ed in parte con assicurazioni che o mandano il conto a casa  o prelevano percentuali dello stipendio. Per la parte assicurativa è libertà del cittadino scegliere il contratto piu' adatto. Eventualmente lo stato fissa criteri quadro.

Altra caratteristica è l'obbligatorietà (universalità).

Se il sistema è obbligatorio, tutti hanno la copertura (che sia statale o assicurativa non importa) mentre se è facoltativa qualcuno puo' decidere di non assicurarsi perché è sano, vuole risparmiare, o non ha soldi o è clandestino.

Nel mondo occidentale la predominanza è di sistemi misti (fisco+ass) obbligatori.

Quello usa è misto ma facoltativo.

Gran parte degli americani senza copertura non è costituita da poveri, come i media fanno credere in Italia, ma da persone con redditi elevati (>25'000$ ed anche >50'000$). Da qualche parte avevo un documento ufficiale dell'amministrazione federale usa ma dovrei cercarlo sul disco e comunque è vecchio. Tanto meglio che chi oltre oceano sa a cosa mi riferisco, dia qui le coordinate piu' recenti.

Francesco

PS, scusate se ho riassunto cose note ai piu' ma la domanda qui sopra mi pare necessitasse di una trattazione introduttiva di massima.