Titolo

Assenze per malattia: facciamo i conti

1 commento (espandi tutti)

Riguardo ai 32 giorni di ferie pagate vorrei chiedere a Giovanni una cosa. Giovanni: mettiamo che io sia il tuo ministro e ti proponessi la seguente modifica al contratto. I tuoi giorni di ferie pagate passano da 32 a 4. Sei pero' libero di prenderti ferie non pagate - se e quando vuoi. Il tuo stipendio mensile aumenta pero' del 15%. Accetti la proposta?

Scusa, ma non capisco l'esempio.

1) scommetto che neppure il più pro-fannullone dei contratti pubblici permette ovunque e comunque ai dipendenti di "prendere le ferie se e quando vuoi": sarebbe la fine di ogni programmazione del lavoro...

2) Se ho fatto bene i conti l'aumento del 15% stipendio corrisponde all'incirca alle ore lavorate in più medie mensili (20 contro 18 o 22 contro 25, a seconda se la settimana lavorativa è di 5 o 6 giorni).

Insomma, l'aumento dello stipendio dell'entità da te proposta è un semplice effetto "naturale" del ridotto numero di giorni di ferie.

3) Si o no cosa dimostrerebbe? Io, da metalmeccanico con 33 giorni di assenze retribuite, direi di no, ma conosco almeno un mio collega che esulterebbe :)