Titolo

Lo Spreco

1 commento (espandi tutti)

non e' economico impiegarli in altro modo.

Ma perchè non devo potere intervenire per rendere invece questo impiego economico?

E' questo che non capisco e non capirò mai.

non e' economico impiegarli in altro modo.

Ma perchè non devo potere intervenire per rendere invece questo impiego economico?

E' questo che non capisco e non capirò mai.

In un contesto liberale nessuno ti vietera' mai di migliorare l'efficienza nell'utilizzo del pane fino alle scorte invendute, anzi sarai approvato da tutti quelli che danno un valore simbolico al pane, me incluso. Tuttavia anche un valore simbolico e' di fatto un valore limitato, per cui ci si puo' aspettare che lo spreco di pane sia inferiore a quello dettato da soli principi di efficienza economica, ma non zero, perche' la riduzione a zero comporta dei costi che appaiono essere superiori al valore simbolico attribuito alla riduzione dello spreco.

Il c.d. libero mercato e' piu' un meccanismo utile per capire o raggiungere l'ottimizzazione economica piuttosto che un'ideologia cui sottomettersi acriticamente.

ho ripetuto più volte che il pane deve essere raccolto se ciò può farsi, altrimenti nulla. Ma se ciò si può fare o no NON ME LO DEVE DIRE IL MERCATO!

Non mi sembra che qui il libero mercato prescriva quanto viene fatto.  Piuttosto il libero mercato puo' spiegare perche' in un quadro di inconscia ottimizzazione complessiva e' plausibile che venga sprecata una frazione del pane prodotto, nonostante cio' sia evidentemente contrastato dalla difusa attribuzione di valore simbolico.