Titolo

Concorsi manipolati: il caso di Roma Tre

4 commenti (espandi tutti)

Sottoscrivo.

Le prediche, per avere credibilità, olte che essere cogenti dovrebbero anche essere adeguate al pulpito da cui provengono.

Bene, peraltro non avevo dubbi che eravate d'accordo sull'utilità di denunce pubbliche, visto che lo avevate già dimostrato nei fatti con i vostri post e articoli.

Sono un po' meno d'accordo sulla storia del pulpito. Magari è un pulpito che non è né ordinario, né straordinario, né associato, o magari neanche ricercatore. Magari è un pulpito che a qualche concorso a Roma3 ci sta per partecipare o intende parteciparci (e spera tanto, forse invano, che non accadano altre cose del genere). Ma dico solo il primo esempio che mi è venuto in mente, perché ce ne sarebbero altri cento. A me, poi, sembrava che gli ordinari/associati di Roma3 fossero in condizioni molto migliori delle mie, soprattutto dal punto di vista delle informazioni, per parlare dell'argomento. Tra l'altro, a proposito di informazioni (o meglio, di mancanza di informazioni), Leon scriveva sul Fatto che la votazione era stata del Consiglio di Facoltà, che mi pare comprenda anche gli associati. Tutto qui.

PS: a proposito di coraggio, e anche se questo pulpito non è adeguato, non posso che farvi i complimenti e ringraziarvi per i vostri due post e per gli articoli di Michele sul Fatto, che sono stati veramente coraggiosi e puntuali

Leon scriveva sul Fatto che la votazione era stata del Consiglio di Facoltà, che mi pare comprenda anche gli associati. Tutto qui.

 

Non è corretto: i professori associati  non hanno diritto di partecipare ai consigli di facoltà che decidono le chiamate dei professori ordinari (detti ristrettissimi). Hanno diritto di partecipare ai consigli che decidono chiamate di professori associati (consigli ristretti). I ricercatori (o loro rappresentanti)  hanno diritto a partecipare solo ai consigli che chiamano altri ricercatori. Un sistema assurdo, ma coerente con l'impianto feudale dell'università italiana

Perché assurdo? Per decidere se dare la tenure a un professore votano solo quelli che sono già tenured e non quelli che ancora non lo sono. Mi sembra ragionevole.