Titolo

Super-immigrazione italiana: per necessità economica o per disfunzione dello Stato?

3 commenti (espandi tutti)

Giusto, stavo per inserire un commento simile. Non avevo dati precisi, ma un'evidenza aneddotica chiarissima. Conosco personalmente decine italiani che, negli ultimi anni, hanno scelto di vivere in Spagna. Non parlo di benestanti alla ricerca di spiagge calde, magari per godersi la pensione. Ma di trentenni attratti dal clima di maggiore tolleranza e libertà rispetto a questioni che in Italia sono tabù (omosessualità, coppie di fatto) e dalla percezione di una maggiore ricettività per le novità culturali e artistiche.

Tra l'altro: quando si parla di mettere in relazione immigrazione ed efficienza dello stato, sarebbe molto interessante esaminare i flussi (in entrata e in uscita) tra i soli paesi considerati nell'articolo.

Magari attratti anche dalla tassazione di favore (20% flat x 5 anni) per i lavoratori qualificati.