Titolo

Il Cosimo Mele Fan Club

1 commento (espandi tutti)

Ora qualcuno vuole forse negare che, soprattutto in Lombardia, il ticket PdL-CL-Lega ha un forte sostegno popolare e che in caso di esclusione di Lega e PdL dalla competizione ci potrebbero essere dei seri problemi di ordine pubblico, sopratutto se fomentati dal presidente del consiglio?

Parliamoci chiaro: il decreto è una prepotenza certa e un abusto probabile? Sì. Era possibile che Napolitano non firmasse? No, se l'obiettivo era quello di evitare la violenza. Tutto il resto è fuffa.

 

A vederla così si potrebbe dire che allora sarebbe bastato che bersani avesse minacciato la chiamata in armi dei suoi in caso di decreto per portare la bilancia in parità e giustificarne il rifiuto, no?

Si sta dicendo e giustificando che la minaccia di violenze è stata determinante nelle firma? Insomma le milizie di partito che intimano di cambiare la legge? In uno stato di diritto la minaccia di eventuali scontri di piazza non deve essere un metodo legittimo di persuasione politica, cedere a simili spinte significa rinunciare ad una piena democrazia, e ciò può comportare comunque, magari in futuro, gravissimi effetti in fatto di ordine pubblico.

A me il pensare che una democrazia si possa preservare intatta calpestando le sue basilari regole non sembra aderire alla realtà.

Poi non capisco perchè se un tipo ha votato pdl allora di sicuro anteporrà la sua necessità di voto al rispetto delle regole e quindi in caso di esclusione mediterà violenze: chi l' ha decisa questa correlazione? E se magari se la prendessero coi vertici e gli incapaci del partito? Qualche migliaio di persone in piazza non mi può dare l' indicazione che sia il contario. Magri GN ha solo salvato i vertici del pdl dalla disaffezione dei propri elettori...