Titolo

L'Assoluto e il Relativo

1 commento (espandi tutti)

Avevo deciso di tenermi fuori da questo dibattito, che mi sembra aver preso una chiarissima direzione "craxiana" (così fan tutti, il problema è della società, della natura umana, di dio ...) ma, rincuorato dalle illuminate e chiare parole di GG, aggiungo due pennies.

Chi se ne frega se anche i maestri sono più pedofili della media della popolazione? A parte che l'onere della prova pesa su chi tali affermazioni avanza - dati, dati, dati, please ... altrimenti suggerisco che la pedofilia è endemicamente diffusa fra i commentatori anonimi di nFA! - ANCHE se l'affermazione fosse vera sarebbe irrilevante. Per le seguenti ragioni.

1) Dimensioni del problema. La chiesa (le chiese, che questa o quella per me pari sono) sono enormemente più grandi dei boyscouts o del corpo insegnante di scuola elementare. Quindi l'impatto quantitativo sulla società è non comparabile.

2) Ipocrisia. I maestri (uso questo esempio fra i tanti, ma vale lo stesso per gli allenatori di pallacanestro minorile ...) non sono esattamente visti come un'autorità morale suprema che parla in nome e per conto di divinità superiori. Le chiese sì: lo dicono loro stesse, non me lo invento io.

3) Copertura attiva. Mi sembra plateale che la copertura attiva del religioso pedofilo sia attività a cui le chiese si dedicano con particolare fervore. Non mi risulta, invece, che la CGIL scuola o i provveditorati allo studio passino il tempo a coprire e proteggere i maestri pedofili. Se evidenza al contrario è disponibile, si fornisca, altrimenti l'argomento teorico è irrilevante.

4) Natura umana ed incentivi. L'argomento secondo cui la pedofilia è una "malattia" degli umani (le virgolette, per quanto mi riguarda, sono storicamente obbligatorie), che le chiese non fanno altro che riflettere, è specioso e vuoto. Anche il furto e violenza sulle donne lo sono, questo non implica che le gangs di hoolingans o altre associazioni che favoriscono l'auto selezione e protezione reciproca di individui in cui tali tendenze sono particolarmente pronunciate siano encomiabili! Detto altrimenti: il compito del sistema di law and order è ESATTAMENTE quello di creare incentivi negativi perché comportamenti altrimenti "naturali" (furto e violenza) vengano evitati e/o controllati. Se una particolare organizzazione sociale o sistema di diritti di proprietà si rivela(no) particolarmente forieri di tali comportamenti, devono diventare oggetto di azione specifica da parte della comunità, del legislatore e del sistema poliziesco-giudiziario.

Appellarsi alla generica natura umana (gli esseri umani son tutti ladri) per evitare di mettere in galera Madoff e ripulire il settore degli intermediari finanziari dagli squali che in esso si annidano con densità ben superiore al settore dell'orticultura biologica sarebbe, ovviamente, politica che tutti noi troveremmo esecrabile (che poi sia quella dell'amministrazione Obama, prova solo un altro punto ...). Non vedo perché tale politica possa essere invece considerata appropriata quando parliamo di chiese e pedofilia.