Titolo

Io sto con la professoressa

1 commento (espandi tutti)

Secondo me i due messaggi "baciami prima che il mio ragazzo torni" e "sono una cagna in calore" o sono trasgressivi/sbagliati/gravi entrambi o non lo è nessuno dei due. Secondo me dipende dal punto di vista morale che si vuole avere rispetto al sesso.

Dentro il paradigma ebraico-cristiano: il sesso è carico di significati religiosi, c'è la fedeltà, eccetera. Entrambi i messaggi sono trasgressivi rispetto alle norme che si considerano. Si può disquisire su quale sia più grave, probabilmente si sosterrà che quello sulla maglietta è più grave di quello attribuito alla docente, ma non è chiaro il motivo di ciò. Oppure c'è una morale cattolica fai-da-te della quale non sono a conoscenza.

Fuori il paradigma: il sesso è una attività fisica salutare più se ne fa e meglio è, la fedeltà è inutile... In quel caso il messaggio "baciami prima che il mio ragazzo torni" nemmeno avrebbe senso. Il concetto di "mio ragazzo" sarebbe un concetto vuoto e se corrispondesse ad un umano, non sarebbe chiaro il perché tale umano non dovrebbe essere presente. Inoltre essere una cagna in calore potrebbe anche essere una buona qualità, in quanto qualifica la persona come esperta nel campo.

Riassumendo: studentessa e professoressa o sarebbero innocenti entrambe o sarebbero colpevoli entrambe (sempreché la professoressa abbia pronunciato le parole che la studentessa le attribuisce).