Titolo

Letture per il fine settimana 20-3-2010

2 commenti (espandi tutti)

Infine, non si deve neppure dimenticare che gli effetti positivi della globalizzazione si sono verificati in molti paesi ma non in Italia dove - nonostante le (o, forse, a causa delle) lenzuolate di flessibilità copiosamente sparse negli ultimi 15 anni sul sistema economico del nostro paese – la crescita economica è stata di poco superiore all’1% annuo, ben al di sotto dei livelli medi europei.

Io ci appenderei anche questo. Così tanto per ricordarci come il liberismo spinto, quasi tatcheriano, ci abbia portato sull'orlo del baratro. Come si fa a prendere sul serio questo personaggio?

Non tutto è adatto ad essere appeso, mancandone le caratteristiche di comunicatività "icastica", o più banalmente di contenuto.

Però sul tema ivi citato, può essere utile considerare e discutere il periodo che viene subito dopo 

La pretesa di compensare l’assenza di politiche per lo sviluppo con la cosiddetta flessibilità (contenimento dei salari e dei diritti sociali) ha prodotto un solo effetto visibile: la disgregazione del mercato del lavoro e l’aumento patologico delle diseguaglianze distributive.

Questa è già una specificazione migliore e indicativa di un problema reale del mercato del lavoro "two-tiers", costruito a bella posta per mantenere privilegi e prebende ad una parte, scaricando la flessibilità e la precarizzazione su un'altra.

RR