Titolo

Le elezioni regionali (I). Il quadro normativo

3 commenti (espandi tutti)

Estendere dappertutto (parlamento con circoscrizioni uninominali, regione etc) le norme per l'elezione dei sindaci e del consiglio comunale.

Nelle regioni eleggere i consiglieri sulla base di circoscrizioni priovinciali.

Una sola legge elettorale uninominale a doppio turno.

Hai detto niente!! Magari si facesse una riforma simile. Ma ancor più modestamente: perché non mettere il doppio turno almeno per le elezioni regionali? Lì non ci sono scuse del tipo ''io lo vorrei ma il nemico cattivo non me lo fa fare, o gli alleati riottosi me lo impediscono'', dato che ci sono regioni in cui ciascuno dei due schieramenti ha maggioranza larga e senza bisogno di cespugli e cespuglietti. Quindi, amici del centrodestra, perché non farlo per Veneto e Lombardia? E, amici del centrosinistra, perché non farlo in Emilia-Romagna e Toscana?

era una provocazione su un concetto di "semplicità" come parsimonia nelle regole  ;)