Titolo

Il contratto unico: "xe pezo el tacon del sbrego"

3 commenti (espandi tutti)

Si è svegliato il Presidente della Repubblica:

http://www.corriere.it/politica/10_marzo_31/napolitano-rinvio-camere-leg...

Visto che siamo in tema, qualcuno può chiarire che cosa implica l'arbitrato e se il rifiuto del Presidente è per una legge scritta male e/o incostituzionale oppure se è una difesa della rigidità dela lavoro e del sindacato?

Mah secondo me non lo sa neanche lui perche' l'ha rinviato. Avra' sentito una lamentela da parte della dirigenza GCIL e ha agito. La legge e' cosi' confusa che nemmeno gli esperti ne capiscono qualcosa (e parlo dei giuslavoristi, non di noi ignoranti economisti). Rimando ai link che abbiamo messo in questo post.

Il punto non è tanto il discorso di principio sull'art. 18, ma il come e il contenuto di questa norma "aggiratrice" in questo ddl: detto in maniera astratta e generale pare anche a me che il Presidente abbia fatto bene a rimandare indietro il ddl "lavoro", ma il fatto è che si dovrebbe aprire un capitolo distinto e trasparente sull'abolizione/modifica dell'Art. 18 come regola, prendendo ad esempio ovviamente le buone pratiche europee.

RR