Titolo

Mr. Stefano e Dr. Fassina

1 commento (espandi tutti)

Va benissimo, t'immagini. Take your time.

Rimane vero che, anche per gli esempi che citi, il settore privato PRODUCE quei servizi ad un costo più basso e ad una qualità migliore.

COSTO, non prezzo, che è importante. Ciò che conta per la società è il costo. Il prezzo che si osserva dipende dalle modalità del finanziamento: se il finanziamento è, parzialmente o totalmente, pubblico, il prezzo sarà rispettivamente più basso. Ma questa è altra questione.

Sulla regolazione, poi, suvvia: non potremo darci un taglio, almeno qui, con questa storia della "regolazione" e dei "mercati privi di regolazione"? Ma se lo stato regola anche lo spesso della carta igienica e la dimensione dei preservativi? Suvvia, ragazzi, io capisco in TV e fra politicanti, ma questo non mi sembra il posto dove prendersi sempre per i fondelli con le menate retoriche sulla "regolazione".

Il problema della regolazione non è se c'è o meno ma COME regolare e COSA! A queste due domande è MOLTO più difficile rispondere, sia in teoria che in pratica. Pensa solo al successo con cui lo stato regola, per esempio, l'attività privata di costruzione edilizia ... o la circolazione stradale a Roma e Napoli!