Titolo

Crisi finanziaria, versione 750 miliardi di euro

1 commento (espandi tutti)

la Grecia non stava andando in default per i prestiti alle banche, cosi come non sono un problema i prestiti fatti dall'italia (anzi, gli abbiam regalato le commissioni sulle social card...) o la spagna o il portogallo o l'irlanda. Il problema è la spesa che i politici han voluto per non scontentare certi elettori, le pensioni reversibili alle zitelle greche,gli inserimenti in organico alla PA di personale inutile (sempre in grecia, ma nche qui coi forestali della calabria...) e poi le bolle immobiliari spagnole e irlandesi, il debito alto e la crescita fondamentalmente zero del portogallo, son quelli i problemi, per quanto riguarda albione, l'inghilterra credo che il problema piu grande che abbia avuto sia stata la Northern Rock.

L'articolo dell'indipendent lo lessi pure io, però c'è un problema. il fatto è, parere personale, che in UK pensavan di risolvere la cosa come nel 29: grandi iniezioni di capitali e via, ma questa non è come la crisi del 29 benche ai politici piaccia ripeterlo in tv perchè "fa figo", è diversa, e quindi le iniezioni ci son state, i soldi son stati buttati via, e il deficit si è alzato, ma non c'entra nulla con quel che dice Fisco, l'inventore dell'IRAP. Per la svalutazione, in un certo senso son d'accordo con quanto disse Brown, che un poco di bene ha fatto, ma qui in Eurolandia non andrebbe affatto bene