Titolo

Crisi finanziaria, versione 750 miliardi di euro

2 commenti (espandi tutti)

La frase di Boldrin non fa che prendere atto dell'opinione di molti economisti, secondo cui avere una moneta unica per l'intera Eurozona non è una buona cosa

 

Questo Michele lo afferma un po' più su. In realtà la questione che pongo è un po' più diretta: perchè nel 2010 riteneva di non essere in grado su due piedi di valutare costi e benefici di un uscita mentre oggi ritiene che l'uscita sia un disastro? Vorrei solo capire il thinking process o l'analisi economica che l'ha portato a mutare pensiero sulla questione.

 

Penso che i Borghi e i Bagnai abbiano preso sufficiente notorietà millantando uscite indolori dall'euro per l'Italia, sarebbe quindi positivo capire bene, magari proprio dallo stesso Michele, perchè, e se, questa è un'idea malsana.

 

Grazie del link e della risposta

 

MP