Titolo

Supergulp! Boldrin in tivvù

2 commenti (espandi tutti)

Anche a me  ha colpito negativamente l' episodio del deputato Cazzola che ha esibito il suo foglio paga da onorevole che riportava la cifra netta di circa 5.400 euro mensili : era evidentemente una presa per i fondelli di tutti i presenti e dei telespettatori. Quella cifra letta da Floris sotto dettatura di Cazzola è infatti solo l' indennità di base a cui vanno aggiunti i rimborsi per un totale mensile di circa 14.000 euro netti come si può leggere sul sito della camera. Come è possibile che nessuno dei presenti abbia contestato questo gesto spudorato e disonesto ? Forse hanno fatto velo le amicizie personali e i rapporti interpersonali ? E' stato un episodio tristissimo che fa pensare ad una sorta di complicità tra "gentiluomini".

Cazzola ha prevenuto fin dall'inizio possibili attacchi, dicendo, mentre dava a Floris la busta paga, <<ovviamente non prendo solo quanto indicato li'>>.  La responsabilita' della mancata replica alle informazioni distorte che venivano date sui compensi dei parlamentari - a mio parere - e' principalmente di Floris, che prima ha fatto futile umorismo sui numeri delle buste paga di Cazzola e poi ha ceduto la parola a Tabacci senza consentire ad alcuno di intervenire. Tabacci, presa la parola e inquadrato a pieno schermo in modo da non dare spazio TV alle reazioni degli altri ospiti, ha fatto un minuto di silenzio e poi ha cambiato completamente argomento con un lungo discorso sul tema "la questione fondamentale e' la crescita", al termine del quale sarebbe stato fuori tema tornare sull'argomento dei compensi dei politici.

Lusiani:

a responsabilita' della mancata replica alle informazioni distorte che venivano date sui compensi dei parlamentari - a mio parere - e' principalmente di Floris

non c'è dubbio: i soliti giochini di Floris.

Per 2 o 3 anni, per es.,  ha tirato la volata alla Polverini, salvo meravigliarsi, dopo che è stata eletta, che non è poi così "trasversale" come pareva. Intanto ora la Polverini si trova in una condizione piuttosto difficile: Tremonti praticamente non dà un euro per suoi i programmi elettorali  in materia di sanità e lei sarà costretta a tagliare posti letto e ospedali. Esattamente il contrario di quello che aveva promesso in campagna elettorale, giocando sull'asse privilegiato tra futura giunta PDL e governo Berlusconi. Per inciso, penso che la Polverini sia una persona abbastanza seria; solo che i giochi alle sue spalle mi pare siano alquanto più grandi di lei. 

Floris: tipico esponente del "tanto peggio, tanto meglio".