Titolo

La presentazione del libro a Trento: chi c'è e chi non c'è

1 commento (espandi tutti)

Pongo una considerazione forse un po' provocatoria, per voi economisti....Dopo aver letto un libricino divulgativo dal titolo "Energia per l'Astronave Terra", in cui si mette in evidenza come non si possa crescere sempre, leggo ora dal Festival di Trento:

TRENTO - E se al posto della ricchezza prodotta misurassimo la felicità? Non come sentimento effimero, ma come percezione di un equilibrio globale tra il benessere economico, la cultura, le relazioni con gli altri, il rispetto della natura. Il dibattito su come affiancare al Pil, Prodotto Interno Lordo, indicatori più completi che diano una misurazione a tutto tondo del benessere delle persone è stato avviato da molto tempo, e ha avuto un grande impulso dalla decisione del presidente francese Nicolas Sarkozy di nominare una commissione di economisti presieduta dal premio Nobel Joseph Stiglitz per procedere alla riforma del Pil. Ma tutto ha avuto inizio in un piccolo Paese dell'Himalaya, il Buthan, che ormai da lungo tempo ha sostituito il Pil con un indicatore estremamente più complesso, il FIL (GDH, felicità interna lorda, in inglese gross domestic happiness). Jigmi Y. Thinley, primo ministro del Buthan, ha spiegato oggi al Festival dell'Economia di Trento che cos'è il FIL e come il suo Paese si è evoluto in senso positivo verso la democrazia e il benessere grazie alla sua adozione. Una spiegazione di estrema utilità perché il modello del Buthan, assicura il presidente dell'Istat Enrico Giovannini (che ha fatto parte della commissione Stiglitz in Francia e che si è occupato dello studio degli indicatori alternativi al Pil in seno all'Ocse), è estremamente concreto, e permette la misurazione di "un benessere equo e sostenibile".

Una proposta interessante. Chi di voi di nFA era a Trento ed ha asisstito alla presentazione?