Titolo

Non dite che non ve lo avevamo detto ...

1 commento (espandi tutti)

visto che il numero di intercettazioni in Italia e' di gran lunga il piu' alto al mondo (ora non trovo i dati comparativi, per quelli assoluti vedi qui) -- qualcosa di "strano" dovra' pur esserci,

Il numero è il più alto al mondo? Non so qual è la fonte dei tuoi dati, ma non vuol dire nulla (neanche se fosse il secondo o il terzo al mondo). Il documento che citi poi ha un titolo fasullo “Intercettazioni: oltre mezzo milione di “spiati” in Italia”, non indicando il fatto che il mezzo milione si riferisce alla somma degli anni dal 2003 al 2007, cioè cinque anni. Poteva citare 5 milioni prendendo la somma dal 1960. Per trovare il dato riferito a un solo anno bisogna leggersi tutto il testo, e si scopre che nel 2003 le persone intercettate (la definizione qui è importante: le persone le cui utenze sono sotto controllo, o le persone coinvolte nell’intercettazione?) erano 77 mila e che nel 2007 salgono a quasi 129 mila (da 128 a 214 per 100.000 abitanti).  Troppi rispetto agli USA? Negli USA il nmero di persone intercettate è stato nel 2009 di 199 mila persone pari a circa 66 persone per ogni 100.000 abitanti. La frequenza  pare bassa rispetto all’Italia, ma quella è una media: nello stato di New York o del New Jersey (due stati grandi e non come l’alaska o il vermont che basta chiedere in giro per sapere tutto) le intercettazioni sono state pari a 215 e 213 per ogni 100 mila abitanti (senza contare quelle federali), quindi simili all’Italia. (In California la frequenza è di 150 per ogni 100 mila abitanti, e insieme allo stato di NY e NJ fanno quasi i tre quarti di tutte le intercettazioni  in America, sia telefoniche sia ambientali). I dati per gli USA sono qui, per ricavarsi i numeri statali si veda tab. 4 e si facciano le dovute operazioni aritmetiche. 

Per quanto riguarda la Gran Bretagna, le intercettazioni sono praticamente senza limiti, i pochi numeri disponibili (riportati nei commenti sotto) indicano tentativamente che se ne facciano a iosa, inoltre i dati ufficiali non sono pubblicati (che io sappia, ma se qualcuno li cerca ringranzio anticipatamente). Poi per quanto riguarda la loro disciplina sulle intercettazioni, eccezione unica nel mondo civile, non è necessaria l’autorizzazione del giudice, ma basta un funzionario designato di una autorità investigativa. Se si conta poi il fatto che le agenzie autorizzate a fare intercettazioni sono tantissime, persino l’annonaria dei vigili urbani può farle, allora UK non è un proprio un modello di riferimento per chi vuole porre un limite alle intercettazioni.