Titolo

La Cina ci è vicina. Secondo la FIOM è a Pomigliano d'Arco

2 commenti (espandi tutti)

in questo caso mi colpisce la stupidità della FIOM.

Oggi è il giorno: questa è come quella di Gallino. Dov'è la novità?

Che poi, a ben pensarci, è la stessa notizia: son disposto a giocarmi qualcosa che uno di quelli che danno i consigli alla FIOM su come fare la lotta di (con?) "classe" sia proprio Luciano Gallino.

Tout se tient ...

Sono in buona compagnia. Da Repubblica:

Sulla vicenda l'Italia dei Valori ha diffuso una dura nota. ''I lavoratori della Fiat di Pomigliano sono sottoposti a un vero e proprio ricatto: o accettano di ridurre tutti i loro diritti, peggiorando le loro condizioni di libertà fino a non poter esercitare un diritto costituzionale quale lo sciopero oppure vengono licenziati. Subiscono una prepotenza inaccettabile da parte della Fiat. Il tutto si svolge con la totale e criminogena assenza del governo. Non è accettabile che gli operai vengano trasformati in schiavi''.