Titolo

L'economia politica de "gli economisti"

4 commenti (espandi tutti)

Scusami se rispondo in ritardo ma ho letto solo ora. Da qui "perché qualunque cretino che è in grado di fare due più due capisce che, se è la domanda del resto d’Europa che assorbe la sovrapproduzione tedesca e se il resto d’Europa acquista più di quanto produce, allora questo eccesso di acquisti deve avvenire a credito" io capisco che vi sono due soggetti: Europa ex Germania e Germania. Il punto di quanto affermi mi sembra il seguente: la Germania vanta un credito verso gli altri paesi europei pari al valore delle sue esportazioni verso i paesi suddetti. La mia osservazione si limitava al fatto che alcuni paesi europei possono comprare dalla Germania con i soldi avuti in prestito da un paese extra europeo. Se aggregassi i surplus e' ovvio che mi troverei con una identita' ma il finanziamento del sovraconsumo di Europa ex Germania non e' detto che venga tutto dalla Germania (anzi nell'esempio che segue il finanziamento puo', in gran parte, venire dal mondo ex-Europa).

Faccio un esempio semplice e mi dici se e dove sbaglio

Y = C + EX - IM (tutto il resto e' zero)

Bilancia Pagamenti = BP = Conto Corrente (CC) - Conto Capitale (CP)

Germania 20 = 15 + 8 - 6

Germania BP = 2 (= CC) - 2 (= CP)

Europa ex-Germania 10 = 18 - 8 (= viene tutto dalla Germania)

Europa ex-Germania BP = -8 (= CC) + 8 (= CP)

Resto del mondo 13 = 10 + 6 (= va tutto in Germania)

Resto del mondo BP = 6 (= CC) - 6 (= CP)

Quindi, a patto di non avere commesso errori, quando dici "dall’altro si risolve in una Germania che vende a credito al resto d’Europa i propri beni, in cambio di scariche elettriche." in questo esempio si potrebbe "risolvere" in una Germania che vende in Europa grazie ai risparmi cinesi...

in questo esempio si potrebbe "risolvere" in una Germania che vende in Europa grazie ai risparmi cinesi...

E tu pensa che pacchia:i tedeschi si fanno il culo per produrre BMW, cinesi per fare tutto il resto.Poi danno i proventi a noi che compriamo BMW senza fare una minchia coi soldi dei cinesi.E magari la roba cinese coi soldi dei tedeschi.

Più seriamente, gli schemini con tedeschi, cinesi ecc sono semplificativi: il punto è che ciascuna nazione deve essere (sul lungo periodo) in equilibrio col resto del mondo.

Marcello, mi devi una bottiglia di quel sassicaia che piace a me. Motivo: mi hai "tricked" a commentare un commento che avrei altrimenti ignorato.

Siccome ho visto una raffica di tuoi commenti, dai quali sempre imparo qualcosa, son venuto qui. Ed ho letto il tuo. Poi ho guardato su ed ho provato a leggere il commento a cui rispondi. Ed ho visto che i primi numeri che mette sono

Germania 20 = 15 + 8 - 6

e poi più sotto

Resto del mondo 13 = 10 + 6

e poi aggiunge, cautelandosi,

Quindi, a patto di non avere commesso errori, [...]

Holy cannoli, mi son detto, questo dice che fa il Risk Manager!

No kidding che trova sottoconsumo: se il PIL è sempre minore della somma degli impieghi ... ah, no aspetta, quello è SOVRAconsumo! Fa lo stesso, basta cambiare il segno: è come la comparative statics di Stiglitz, correct up to sign, sentenziava il maestro!

E poi tutti noi a scrivere papers complicati per capire come diavolo banche e fondi son riusciti ad investire così a culo così tanti soldi. Non è forse ovvio? Questi non sanno sommare i numeri naturali!

P.S. Per i lettori non familiari con la contabilità nazionale: il genietto di turno non solo non sa sommare i suoi stessi numeri naturali, ma non ha chiuso il suo esempio (per forza: era impossibile, direte voi e non posso darvi torto!). Se lo faceva (castronate algebriche a parte, those are fixable) mantenendo fissi i dati d'import ed export (i PIL vanno corretti cosicché le uguaglianze abbiano senso) avrebbe scoperto che:

1) la Germania si indebita per 6 con il resto del mondo, e

2) l'Europa si indebita per 8 con la Germania.

3) La Germania, che ha ricevuto credito dal resto del mondo, NON è obbligata a prestare a sua volta all'Europa. Sono due contratti di credito distinti, ed indipendenti!

La Germania ha una posizione NETTA (di flusso, ma gli stati patrimoniali non ce li ha dati) di 2 (ma decide comunque di prestare 8, tutti OTTO, all'Europa), il resto del mondo ha una netta (idem) di 6 e l'Europa una netta di -8 (ri-idem).

Fine e QED: presti a qualcuno se esporti verso di lui senza importare da lui. Alla fine tutto si chiude a livello aggregato perché ... perché c'è la legge di Walras, che in questo caso sono solo le identità della contabilità nazionale!

Ma dove li trovano? Se è dipendente mio finisce in portineria; più che altro per proteggere i clienti dell'azienda ...

Eppoi chiedetevi perché ho deciso d'ignorare i commenti di sconosciuti, d'ora in avanti! Ecco, Marcé, per colpa tua non ho mantenuto la parola! :-)

Oddio!

Tu pensa che a guardare i conti non ci avevo nemmeno pensato: mi pareva tanto ovvio che alla fine la sommatoria di una serie di transazioni bilaterali è comunque zero...

Avevo risposto solo perchè, al solito, ho una tolleranza maggiore alle cazzate.