Titolo

L'economia politica de "gli economisti"

1 commento (espandi tutti)

si,

io li definisco "comunisti 2.0", cioè degli ibridi tra fascismo e comunismo in salsa figli dei fiori, con sentori  radical chic

 

1) ci deve essere uguaglianza di reddito---->

 

bene, allora dai i tuoi soldi ai barboni

 

2) il comunismo non è una dittatura---->

 

e allora perchè Marx è contro la democrazia?

 

3) i padroni sfruttano i lavoratori--->

 

e allora perchè non vi mettete in proprio?

 

4) l'obiettivo dei padroni è pagare meno i lavoratori--->

 

vero, infatti i calciatori notoriamente non arrivano a fine mese

 

5) la maggiore spesa pubblica serve per aiutare i meno abbienti--->

6) la concorrenza non funziona perchè c'è asimmetria informativa--->

7)la globalizzazione è un male, ci vuole il protezionismo--->

 

e allora perchè in tutti i paesi comunisti le persone morivano di fame?

 

8) i soldi sono il male, dovremmo ritornare al baratto--->

 

bene, sarò lieto di fare la raccolta porta a porta delle banconote...tu dove abiti?

 

9) i politici fanno schifo, ma noi vogliamo che gestiscano tutto loro...--->

 

mi pare coerente....

 

10)il privato è sempre peggiore rispetto al pubblico perchè pensa al profitto---->

 

certo, la pubblica amministrazione è famosa per la sua efficienza

 

11) sono contrario alle liberalizzazioni poichè l'operatore pubblico sarà sempre preferibile a quello privato--->

 

beh, allora il pubblico avrà il 100% del mercato e i privati falliranno, quindi perchè essere contrari?

non è che avete paura del contrario?

 

12) i mezzi di produzione devono essere dei lavoratori---->

 

si ma gli utili vanno tutti allo Stato e i lavoratori non possono neanche decidere il loro salario

 

13) no! saranno i lavoratori a decidere il salario e tratterrano anche parte degli utili--->

 

ah, perciò ci sarà una diversità di reddito tra lavoratori di diverse imprese, quindi ci saranno ricchi e poveri come oggi....