Titolo

L'intervista di Tremonti a Repubblica. Una traduzione

1 commento (espandi tutti)

 

"Se cambia la geografia, la politica non può restare uguale. La politica come è stata finora è stata costruita sulla base territoriale chiusa tipica dello Stato-nazione, su confini impermeabili che concentravano nello Stato il monopolio della forza. E la politica era la forma di esercizio e di controllo della forza. La stessa democrazia era rapporto tra rappresentanza e potere. Ora non è più così. L'asse si sta inclinando, la rappresentanza cresce, il potere decresce, eroso e diluito dallo spazio globale

non è che Tremonti si è rimangiato in questa affermazione tutto quello che aveva scritto ne La paura e la speranza contro la globalizzazione?