Titolo

L'intervista di Tremonti a Repubblica. Una traduzione

2 commenti (espandi tutti)

 

E' nel fatto che definisce Giuliani eroe in una frase diversa da quella dove cita Falcone e Borsellino ? Questo aggiusterebbe tutto ?!

A mio avviso cambia tutto (aggiustare non so). Falcone e Borsellino non vengono definiti eroi, nello stesso discorso. Quindi Giuliani e i predetti magistrati sono accomunati da Vendola solo per esser morti di luglio (Errata corrige: Falcone non e' morto in luglio, lo so, e anche Vendola).

Mi sono limitato ad obiettare sul modo in cui sono adoperate le fonti. Ad esempio, non ho detto che mi e' piaciuto il discorso di Vendola (quello vero), ma non ha equiparato in eroismo Giuliani, Falcone e Borsellino. E ho obiettato con violenza sul modo perche'  mi piace la precisione. Problema mio.

Caro Ghiringhelli:

io la discussione l'ho chiusa ieri notte e non ho né tempo né voglia di riaprirla perché lei non sta contribuendo alcun fatto nuovo a argomento che non sia stato già discusso, glielo ripeto per la terza volta, nel dibattito che ha fatto seguito all'articolo di Aldo Rustichini.

Mi voglia quindi scusare, ma il tempo ha un costo opportunità e questo costo opportunità deve essere bilanciato da un qualche rendimento, che in questo caso non c'è. I suoi argomenti sono capziosi e campati in aria.

Le ragioni per cui ribadisco il mio giudizio (anzi, lo peggioro perché Vendola ha SCIENTEMENTE MODIFICATO il testo della sua pagina UFFICIALE contenente il suo indirizzo programmatico, o come diavolo lo chiama, a seguito delle reazioni di stampa e blogs!) le trova qui.

Ora, se mi permette, mi occupo d'altro. A mio avviso, visto che sembra persona dotata d'un certo acume, dovrebbe fare anche lei lo stesso ma non sarò certo io ad impedirle di continuare a far finta che i fatti non esistano. Ho da sempre un grande rispetto per le fantasie: quelle originali allietano la vita.