Titolo

Veniamo da lontano, non arriviamo mai

2 commenti (espandi tutti)

Premesso che sono di Salerno, e amo Napoli.

Napoli è esattamente come la voglino i propri abitanti.

Fammi capire bene, gli immigrati vanno bene fin quando sono clandestini, vanno bene per raccogliere i pomodori per farti mangiare "a pizza ca' pummarola 'n'gopp", o altri lavori nell'ombra. Ma appena si parla dei loro diritti debbono essere chiusi fuori nei CPT?

Una volta c'era un personaggio comico che diceva: non siamo noi ad essere razzisti, sono loro che sono napoletani! Il tuo motto invece è non sono io ad essere razzista sono loro che sono negri!

Ti consiglio di rileggerti la risposta di Sandro Brusco qui sopra.

Per definizione, i clandestini NON hanno il diritto di restare in Italia (1), e di regola non è possibile reimpatriarli perchè si guardano bene dal dire da dove vengono.Come dice Massimo preferiscono aspettare un permesso di soggiorno o l' occasione buona per scappare, tanto più che probabilmente se volessero riprovarci ne passerebbero di peggiori.

Su come vengono gestiti i CPT se ne sentono di tutti i colori, e mi pare opportuno intervenire sulla gestione (oltre che per via giudiziaria, come già avviene).Ma chiuderli mi sembra impossibile.

(1)Le leggi che regolano l' immigrazione si possono discutere, ma finchè sono quelle van fatte rispetatre.Inoltre, come dice Sandro, la libera circolazione è una buona idea, ma non può essere implementata in un solo paese.