Titolo

Veniamo da lontano, non arriviamo mai

3 commenti (espandi tutti)

Allora, tu dici che c'è una densità eccessiva di abitanti e che la popolazione deve essere sfoltita. Però, guarda caso, quando si tratta di scegliere la fascia di popolazione da cacciar via la tua scelta cade automaticamente sui "negri". E perché non chiunque? Perché non prendere i napoletani in eccesso e spostarli in qualche territorio disabitato (tipo la bonifica delle paludi pontine fatta da Mussolini trapiantandovi popolazioni venete)?

Guarda i Napoletani in eccesso, appunto per via della sovrappopolazione si sono spostati da soli ( http://www.youtube.com/watch?v=0oJcgFkFuAc ), comunque dove sarebbero questi territori disabitati? In effetti ci sarebbero alcune migliaia di Napoletani (http://it.wikipedia.org/wiki/Gomorra_%28film%29) di mia conoscenza la cui partenza porterebbe grande giovamento alla città ed al paese tutto; ma chi se li piglia? Forse si potrebbe cercare di farli passare per perseguitati politici e vedere se Lula (http://it.wikipedia.org/wiki/Luiz_In%C3%A1cio_Lula_da_Silva) ci casca; dopo tutto a suo tempo Jimmy Carter ci cascó ( http://it.wikipedia.org/wiki/Esodo_di_Mariel )

Ma io mica nego che la situazione a Napoli sia tragica. Solo che non c'entra con l'immigrazione.

Ma certamente un influsso migratorio non la migliorerebbe. Non per niente in passato i Napoletani emigravano, ed alcuni lo fanno ancora, sebbene in numero minore.