Titolo

La riforma anti bamboccioni

2 commenti (espandi tutti)

Sottoscrivo, il problema è la percezione di cosa viene ritenuta "cultura" dalla società...

Vi faccio un esempio idiota: le domande del milionario in Italia.

Matematica ZERO (e infatti le domande di matematica sono da terza elemantare [e le sbagliano...]) e domande di storia dell'arte o letteratura difficilissime... Per quel poco che ho visto all'estero lo stesso format è molto più equilibrato come domande.

Si potrebbe a questo punto dire: chissenefrega dei quiz di Gerry Scotti (e avete ragione) però la tv è anche specchio della società, una società nozionistica (che vuole esserlo !! Sta nelle preferenze degli individui) dove "tutti sanno tutto di tutto ma nessuno capisce un cazzo di niente" citando un mio amico ingegnere :)

le domande di matematica sono da terza elementare (e le sbagliano...) e domande di storia dell'arte o letteratura difficilissime...

Confermo - almeno per quelle poche volte che l'orario del mio rientro a casa è coinciso con quello del quiz ....... - ma ho notato, in compenso (ha, ha .....), la presenza di scientificissime domande di religione.

Mi fa un po' incazzare, devo dire ........