Titolo

Taxi e Liberta'

1 commento (espandi tutti)

Ragazzi non posso non concordare che piu' ci si sposta dal centro meno il servizio e' efficiente. Ricordiamoci che le zone 1 e 2 insieme hanno area pari a circa la meta' dell'area interna al Grande Raccordo Anulare di Roma. Credo che siate d'accordo che generalmente chi sta in zona 1 (ovviamente) e una buona fetta di chi sta in zona 2 (forse la meta'?) e' ben servito e puo' fare a meno della macchina. E allora le 1032 sterline non sembrano cosi' tante. Il paragone con Berlino vale fino a un certo punto, di nuovo per motivi di dimensione. Berlino citta' ha meno della meta' degli abitanti di Londra (3.5m contro 7.5m e se si conta tutta l'area urbana, si passa a 5m contro 12.5m!).

Con cio' non voglio dire che a Londra i trasporti siano perfetti. Solo che se si ha un po' di fortuna (ne basta poca) si riesce a fare moltissimo solo coi trasporti.

Riguardo l'alta densita' di tassisti bianchi (cockney ed Essex boys), il mio guess e' che sia una delle solite tradizioni classiste inglesi. I giocatori di cricket vengono tutti da famiglie buone ed hanno tutti studiato in (e giocato per) una qualche universita' tipo Cambridge, i giocatori di snooker sono tutti inevitabilmente figli del popolo, i primi ministri sono tutti andati ad Eton (beh, non tutti, ma una percentuale statisticamente rilevante) ed i tassisti londinesi sono tutti potenziali personaggi di Eastenders (una soap locale che va in onda da qualche decennio). Potrei sbagliarmi, ma mi informero' e se trovo qualcosa ve lo dico.