Titolo

La privatizzazione dei servizi idrici

1 commento (espandi tutti)

La nostra posizione contro la privatizzazione parte da un assunto diverso e cioè che l'acqua è un bene unico, privo di succedanei, a differenza di altri beni (come l'energia, il gas, ) e dunque non può che essere prodotto e gestito in regime di monopolio. Credo che la teoria economica (almeno quella a me conosciuta) ha sempre ritenuto che ove sia ineluttabile il monopolio è meglio che esso sia pubblico piuttosto che privato.

La vostra posizione ha preso in considerazione quanto presentato nell'edizione 2010 dell'Indice delle liberalizzazioni (Istituto Bruno Leoni)? C'è un benchmark internazionale che prende in considerazione il caso migliore (in questo caso la Scozia, e non dovrebbe essere un mistero che gli scozzesi sono molto attenti ai costi di gestione ed alla qualità del servizio). Nel testo vengono anche forniti vari dati sugli invenstimenti fatti, sulla diminuzione (35%) delle perdite d'acqua, sul numero di fornitori di servizi idrici.

Francesco